20170316

"Il sangue unisce tutti". Lo slogan anche dell'Avis dell'intera provincia di Lecco. Nel 2016 nei donatori incremento della componente femminile.


                                                                                  Bruno Manzini
Presidente AVIS PROVINCIALE DI LECCO 


di Gianni Riva
LECCO - Sabato prossimo 18 marzo nell'auditorium della Camera di Commercio si tiene la XXII^ Assemblea Provinciale degli Associati Avis. . Per le diciannove Avis comunali presenti in città e tutte quelle sul territorio provinciale è l'occasione per ascoltare il bilancio delll'attività dello scorso anno per ribadire anche che : "Il sangue unisce tutti"  per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di donare sangue.Al 31 dicembre 2016 i soci donatori hanno raggiunto le 15.626 unità facendo registrare un incremento, dell'1,80% rispetto all'esercizio precedente; sommando i donatori ai soci collaboratori, gli associati ad Avis Provinciale Lecco risultano 15.873 (pari a +1,48% rispetto ai 15.641 del 2015); conferma della presenza di molti giovani fra i soci. il dato relativo alle fasce di età fino ai 35 anni evidenzia che circa il 31% dei donatori, quasi un terzo, è giovane; le fasce d'età da 36 a 45 anni e da 46 a 65 anni piccoli scostamenti rispetto agli anni precedenti; l'analisi della composizione di genere evidenzia un incremento della componente femminile sia fra i donatori che fra i nuovi donatori: in particolare nelle fasce d'età 18/35 anni, il trend della componente femminile registra una crescita maggiore rispetto alla componente maschile, sia nell'anno che nel quadriennio. Il numero dei soci collaboratori ha invece registrato un regresso dovuto principalmente ad un attento esame dello stato associativo effettuato da un paio di comunali (dimessi soci non più impegnati nella gestione associativa). Per l'organizzazione Avis è auspicabile l'acquisizione di nuovi volontari per la gestione dell'associazione (siano idonei o meno alla donazione e/o più o meno giovani). 
Per il rinnovo dell'associazione appare impellente la necessità di avviare una seria riflessione su di essa e sulle condizioni sociali in cui è chiamata ad operare. Grandi cambiamenti sono intervenuti nella società: innalzamento dell'età pensionabile,   
Nell'esercizio 2016 Avis Provinciale Lecco, grazie al contributo delle Avis Comunali, del Consiglieri Provinciali e di tutti i componenti degli organi di governo dell'Associazione, ha operato alacremente per perseguire l'obiettivo di consolidare la propria presenza nella realtà provinciale lecchese, a servizio della Società e in particolare delle persone con bisogni di salute. L'attuale presidente Bruno Manzini, conclude: "Abbiamo sviluppato l'attività in conformità alle norme dettate dallo Statuto e in coerenza con quelle contemplate dagli Statuti e regolamenti di Avis Nazionale e Avis Regionale Lombardia. L'operatività si è concretizzata nei risultati che sottoponiamo sabato prossimo 18 marzo alle valutazioni delle Avis Comunali, dei delegati e dell'intera Assemblea degli associati". 
Un altro dato. Nel corso del 2016, l'incessante attività  delle AVIS comunali e la riproposizione del progetto denominato “Every day”, concretizzatosi con il cofinanziamento di una borsa di studio ad un biologo in collaborazione con l'Azienda Ospedaliera e Alde (previste 160 visite mensili di idoneità agli aspiranti donatori e le donazioni di sabato), ha reso possibile il raggiungimento di positivi risultati.