20170307

In attesa del nuovo Ostello della Gioventù al Liceo Medardo Rosso si studia il logo che accompagnerà la satruttura turistica


di Gianni Riva

LECCO - Entro il 2020 la città e il suo territorio avrà il suo Ostello della Gioventù nel diventare sempre più europeo, non solo a livello turistico. Ma in tale attesa però gli studenti del Liceo Artistico Medardo Rosso sono da ieri al lavoro per preparare il logo che accompagnerà la struttuira logistica che avrà a disposizione 111 posti. Ieri mattina nell'aula magna del Liceo la presentazione del progetto-logo che viene studiato dagli studenti del plesso guidati dal docente Professor Mario Carzaniga.
Il 7 giugno sarà proclamato, da una giuria e una commissione predisposte il progetto migliore. "Ma che valori devono essere evidenti nel progetto?" La domanda di una studentessa del Liceo. Il professor Carzaniga ha risposto_ "Il logo deve contenere la motivazione di una struttura collocata fra lago e montagne che rappresenti il significato di un ostello dedicato a chi vuole comoscere la nostra Lecco. Mi auguro in questo caso siano molte le vostre idee".
Era il 14 ottobre del 2006, la posa della prima pietra dell'ostello della gioventù di corso Matteotti posto su un area bonificata occupata dal cimitero rionale di San Giovanni..Una struttura attesa a lungo e già allora vista come fondamentale per lo sviluppo turistico della città. Dopo due anni il cantiere che avrebbe dovuto terminare nel 2008 in realtà non era che a metà e si è definitivamente bloccato per un problema legale di tipo civile legato all'impresa vincitrice l'appalto.
"Possiamo dire - ha commentato l'assessore regionale Antonio Rossi - che ci siamo: dopo oltre dieci anni l’odissea dell’ostello della gioventù di Lecco può dirsi conclusa con la firma dell’accordo di programma tra Regione Lombardia, il Comune e la Provincia di Lecco e l’Azienda lombarda per l’edilizia residenziale Bergamo-Lecco-Sondrio con il quale si porterà a compimento l’iter istituzionale iniziato nel 2003". L’importo totale per la realizzazione degli interventi è pari a euro 2.291.301,74 e anche con il contributo di Regione (250.000 euro) si pone fine ad una vicenda trascinatasi per troppi anni  2003. A presentare l'iniziativa del logo per l'Ostello oltre l'assessore regionale Antonio Rossi presenti l'assessore comunale all'urbanistica Gaia Bolognini, il consigliere provinciale Marinella Maldini, Lino Saligari ddirigente Aler e ovviamente il preside del Medardo Rosso, Carlo Cazzaniga e il docente del Liceo Mario Carzaniga.