20170302

La pianista Costanza Principe emoziona il pubblico lecchese all'Auditorium della camera di commercio.



di Gianni Riva

LECCO - L'importante economia ha fatto posto all'Auditorium della Camera di Commercio Industria Artigianato di Lecco alla musica classica in una serata - come è stata definita "magica". Alla fine per la pianista Costanza Principe dieci e oiltre minuti di applausi da parte di un pubblico colto e amante della musica classica. La Principe 24 anni, diplomata al Conservatorio Verdi di Milano, è un talento italiano fiorito Oltremanica.
Nella sua "performance" al pianoforte ha immaginato un viaggio fra divine lunghezze e melodie. Da Debussy a Schumann e altri autori celebri per approdare a un finale travolgente come La valse di Ravel. Un viaggio musicale di alta qualità. Non si sprecano aggettivi per definire la grande professionalità di questa musicista che già a 
13 anni ha mostrato la bravura.L'appuntamento era inserito nella rassegna Lecco jazz promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lecco e dedicato al compianto pianista e amico di Lecco Giorgio Gaslini. L'’iniziativa era realizzata in collaborazione con la Fondazione Clerici e il Civico Istituto Musicale “G. Zelioli con il suo direttore Gianluca Cesana con il grande appoggio da parrte del Rotary Club Lecco con l'attuale presidente Alvaro Vaccarella. Nella serata anche la consegna di una borsa di studio della Fondazione Clwrici ad un giovanissimo pianista allievo di Silvia Imperiale  docente dell'Istituto Musicale “G. Zelioli Emozionato Jacopo Mattavelli 15 
anni di Monguzzo (Co) premiato dalla Primcipe.L'assessore comunalwe all'istruzione Salvatore Rizzolino nel saluto finale ha ringraziato gli organuizzatori per la splòendida serata. "L'appuntamento con la brava Costanza - ha detto il direttore dell'Istituto Zelioli Cesana - segna l'inizio di altri eventi dove la musica sarà la regina con la nostra scuola". Anche per il nusicologo lecchese Angelo Rusconi i complimenti per l'evento.