20170301

Rotary Erba Laghi, studenti delle province di Como e Lecco contro ogni “mafia” e a favore della legalità



Studenti degli istituti scolastici superiori dalle province di Lecco e di Como, ma anche prrovernienti da fuori territorio, si sono ritrovati lunedì 27 febbraio nella “sala Aurora” del Liceo “Carlo Porta” di Erba per assistere alla conferenza sulla legalità promossa da Rotary Erba Laghi.

L’iniziativa era stata organizzata allo scopo di presentare e lanciare il concorso “La mafia ammala” voluto dallo stesso Rotary club in collaborazione con la “Fondazione Cristina Mazzotti” e il Consorzio erbese servizi alla persona.
Qualificati i relatori che hanno animato il dibattito, a cominciare dal presidente della Commissione antimafia della Regione Lombardia, Gianantonio Girelli, che ha introdotto i lavori, per giungere a Gherardo Colombo, già pubblico ministero a Milano negli anni dell’inchiesta del pool “Mani pulite”, Licinia Petrella, magistrato, consigliere di Corte d’Appello a Milano, Eleonora Montani, docente di Criminologia alla Bocconi, e lo scrittore bellanese Andrea Vitali.

Il presidente del Rotary, il mandellese dottor Marco Missaglia, soddisfatto per la partecipazione di studenti e insegnanti all’evento, ha ringraziato i presenti, i relatori e appunto gli studenti, augurando buon lavoro ai giovani che saranno ora chiamati a mettere a frutto i molteplici spunti ricevuti dalle relazioni ascoltate.
Gli studenti dovranno realizzare un elaborato grafico, un manifesto corredato da un motto che esprima i contenuti relativi all’atteggiamento “mafioso” del sopruso, dell’omertà, della prevaricazione presenti a vari livelli nella società odierna.
Il premio per l’istituto che riuscirà a realizzare il lavoro di gruppo più originale sarà di 2.000 euro.


Il termine ultimo per aderire al progetto è fissato per il 10 marzo. È stato realizzato anche un Dvd che sarà distribuito agli istituti che non hanno potuto intervenire e non hanno quindi potuto seguire direttamente l’importante convegno.