20170303

START UP INNOVATIVE: DA CONFINDUSTRIA LECCO E SONDRIO UN SOSTEGNO CONCRETO, CON ACCESSO LIBERO E GRATUITO AI SERVIZI


Altro importante plus offerto è la possibilità di entrare in relazione con imprese del territorio di diversi settori e dimensioni, grazie all’attività associativa

Sono ad oggi sei le start up innovative delle province di Lecco e Sondrio che hanno dato adesione al progetto a loro specificatamente dedicato da Confindustria Lecco e Sondrio che, per favorirne la nascita e la crescita, consente alle realtà iscritte nella sezione speciale del registro imprese della Camera di Commercio di aderire all’Associazione a costo zero per i primi 4 anni, previo il mantenimento dei prerequisiti stabiliti.

Per partecipare all’iniziativa, partita a gennaio 2017, le start up devono infatti rispondere a tre requisiti fondamentali: essere iscritte con lo status di “start up innovativa” alla Camera di Commercio, essere costituite da non più di 48 mesi, avere un fatturato inferiore ai 500.000 euro.
“Per sostenere lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, che vadano ad inserirsi nel tessuto produttivo del territorio portando linfa e idee, abbiamo voluto aprire le porte della nostra Associazione a quelle imprese che, per loro stessa natura, sono non solo giovani ma hanno nel DNA la vocazione a proporre prodotti o servizi innovativi, ad alto valore aggiunto: le start up innovative - sottolinea Cristina Galbusera, Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio. In questa logica, ai soggetti che scelgono di approfittare dell’opportunità offerta dalla nostra Associazione, garantiamo libero accesso ai servizi”.
“Per noi si tratta di un investimento per la crescita del territorio, che anche attraverso questo tipo di realtà acquisisce maggiore vitalità - continua Cristina Galbusera. Le start up che hanno colto e coglieranno il nostro invito, dal canto loro, possono invece contare su consulenza e servizi estremamente qualificati, e fondamentali per la gestione delle attività imprenditoriali, a titolo gratuito”.
“Oltre all’accesso ai servizi, che rappresenta l’importante ed evidente vantaggio messo in campo dal progetto, non è di minor interesse l’opportunità, unica soprattutto per imprese giovani, di entrare in relazione con imprese del territorio di diversi settori e dimensioni partecipando ad un’attività associativa molto ricca e variegata - conclude il Presidente Galbusera.