20170317

TESSIAMO UN FUTURO MIGLIORE - Intrecci tra donne del mondo.

LECCO - Tante donne da diversi paesi del mondo: Italia,  Marocco, Tunisia, Pakistan, Ucraina, Bolivia, Siria, Turchia, Senegal, Burkina Faso, Kenya..... Il telaio sullo sfondo. Tanti fili di diverso tipo e colore che ogni partecipante, quando era il suo turno,  consegnava nelle mani di abili tessitrici, le quali hanno lavorato "in diretta"
per realizzare un tessuto che rappresentasse la bellezza dell'unione di tante diversità e, appunto, il desiderio di tessere un futuro migliore. Da qui il titolo dell'iniziativa di domenica 12 marzo alla Casa sul Pozzo di Lecco, nato da un'idea dell'artista tunisino, naturalizzato lecchese, Raouf Gharbia, vice presidente dell'Associazione Sponde, insieme al Progetto Penelope del Comune di Lecco e al Progetto Integrazione donne straniere di Mandello - entrambi presenti sul territorio da diversi anni, con l'obiettivo di favorire l'integrazione di donne immigrate -, in collaborazione con l'Associazione Mirage Burkina e la Comunità di Via Gaggio. Un desiderio, quello di cooperare per un futuro migliore,  che accomuna queste realtà, ma anche molti cittadini, e al quale ognuno può dare il suo contributo nella vita di ogni giorno. Questa iniziativa, vicina alla data della giornata internazionale della donna dell'8 marzo, è stata pensata per omaggiare le donne di tutto il mondo, il loro importante contributo alla società in ogni forma, produttiva, artistica, scientifica, intellettuale. Protagoniste, appunto, tantissime donne. Mentre andavano in scena letture in più lingue di poesie e brani, mentre sfilavano coloratissimi abiti tradizionali accompagnati dal suono dello djambé (tipico tamburo africano), sullo sfondo alcune donne silenziosamente dipingevano, realizzavano acconciature tradizionali e tessevano. Emozionante la lettura a più voci della poesia finale "Saranno le donne". A seguire, degustazione di dolci tipici provenienti da diversi tradizioni. Il tutto in un clima di festa e amicizia davvero sincero e coinvolgente.