20170329

Traglio candidato del centrosinistra a Como


L’imprenditore Maurizio Traglio da domenica sera è ufficialmente il candidato sindaco del Centrosinistra in corsa per la poltrona di sindaco a Como (il voto in estate, sul tavolo macigni come il cantiere infinito delle paratie e il destino incerto dell’ex Ticosa, oltre all’emergenza migranti che rischia di scoppiare anche quest’estate con l’arrivo di 3-400 profughi cui trovare riparo).
Traglio ha vinto in modo  piuttosto schiacciante (886 voti su 1.806 con il 49,61% dei consensi)  le primarie che sabato 25 e domenica 26 marzo lo hanno visto sfidare Gioacchino Favara, Vittorio Mottola, Mario Forlano e Marcello Iantorno. A sinistra, dovrà vedersela con il candidato indipendente Bruno Magatti, attuale assessore all’Ambiente della giunta Lucini, che cerca consensi anche tra i cattolici,e si trova alla testa di una lista civica di cui faranno parte almeno tre consiglieri comunali uscenti: Eva Cariboni, Raffaele Grieco e Guido Rovi. Gli ultimi due in uscita proprio dal Pd. Traglio (che due anni fa era in lizza come potenziale candidato sindaco del centrodestra) dovrà contendere consensi anche al candidato dell’estrema sinistra di “La prossima Como” svelato tra pochi giorni. Traglio, che non ha la tessera del PD, si è detto convinto di potercela fare a battere il candidato di centrodestra Mario Landriscina, papà del 118 di Como. Traglio guiderà una lista civica, con il suo nome e lo slogan “Il sindaco del coraggio”. Tra poco si sapranno i nomi della sua squadra.