20170411

Cariboni group rende più sicure le notti di Roma

Cariboni group protagonista del piano LED per Roma; il più grande intervento di sostituzione dell’illuminazione pubblica attualmente in corso in Europa che porterà alla capitale un risparmio economico di circa 19 milioni di euro l'anno.

Le notti della città eterna si vestono di nuova luce e Cariboni group è parte di questa grande trasformazione. Oltre 100.000 corpi illuminanti a LED per esterni, altamente performanti stanno progressivamente sostituendo i vecchi apparecchi a scarica dell'illuminazione pubblica della Capitale. Due sono gli obiettivi prefissati: l'efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica e il contenimento dei consumi, in linea con le direttive e gli obiettivi europei.  
L'operazione, avviata nell'estate 2016 vedrà la conclusione entro l'anno. Il risparmio economico stimato da Acea per la città è di circa 19 milioni di euro l'anno e un payback period inferiore a tre anni. Un progetto di successo, made in Italy dall'ideazione alla realizzazione che coinvolge imprese italiane innovative come Cariboni group, da sempre alla ricerca dell’eccellenza e dell’innovazione.
Luce ad altissima efficienza per una città più sicura

I numeri sono elevati, Cariboni group ha fornito 5.000  Kalos per l'illuminazione delle aree verdi, percorsi ciclabili e pedonali e 123.000 Kai per l'illuminazione delle strade urbane ed extra urbane. L'intervento, promosso da Acea Illuminazione Pubblica S.p.A. ha coinvolto le aree più periferiche offrendo a chiunque viva Roma un incremento dei livelli di qualità e sicurezza.

La nuova illuminazione funzionale delle aree esterne che Cariboni group ha prodotto per la città di Roma utilizza sorgenti luminose a LED ad altissima efficienza con un indice di resa cromatica maggiore di 70; di gran lunga superiore ai valori delle vecchie lampade al sodio alta pressione o ad alogenuri metallici. I vantaggi? Le nuove illuminazioni influiscono positivamente sulla visibilità e riducono le alterazioni cromatiche.

Una luce più bianca, simile alla luna, migliorerà la lettura dello spazio urbano e aumenterà i livelli di sicurezza su strada. Studi scientifici in campo percettivo dimostrano che i tempi di reazione agli imprevisti si riducono con una luce dalla temperatura colore fredda.

Sistemi ottici differenti per esigenze differenti, con grandi vantaggi per i cittadini

Il progetto presentava dei requisiti vincolanti. La sostituzione dei punti luce, per essere adeguata all'attuale normativa, ha richiesto un approccio differenziato sulle varie aree d’intervento suddivise per tipologia d’impianto e modalità di realizzazione.
Consapevole della responsabilità dell'operazione e per rispondere al meglio alle differenti geometrie ed esigenze fotometriche delle città, Cariboni group ha realizzato ottiche dedicate, altamente performanti che azzerano l'inquinamento luminoso, migliorano il comfort visivo e garantiscono elevati valori di uniformità, permettendo di incrementare i livelli di sicurezza di pedoni e automobilisti.

Personalizzazione, efficienza e tecnologia Smart

Cariboni group ha fornito alla città di Roma una soluzione non solo personalizzata, performante e dal ridotto impatto ambientale ma anche tecnologicamente avanzata. Grazie all'alta efficienza delle sorgenti, alle eccellenti performance ottiche e al sistema Smart di telecontrollo integrato di Reverberi Enetec, i corpi illuminanti KAI e KALOS realizzati per Roma permettono una riduzione elevata dei consumi con un risparmio annuo superiore al 55%.

La flessibilità della tecnologia Smart 

La flessibilità del sistema di comunicazione di Reverberi Enetec, che utilizza la tecnologia a onde convogliate della gamma Opera, offre numerosi vantaggi:
• un'illuminazione dinamica e adatta alle specifiche esigenze di ogni area urbana. 
• da remoto tramite il software della gamma Maestro, la possibilità di definire scenari personalizzati, programmare quantità di flusso, orari di accensione e spegnimento differenziati per ogni singolo punto luce. 
• semplificare e ridurre i costi delle operazioni di manutenzione segnalando eventuali anomalie o danni subiti dal sistema e attraverso operazioni intelligenti di ripristino su guasti temporanei. 
• è anche un potenziale strumento di raccolta di dati analogici e digitali in modo diffuso sul territorio cittadino. Il sistema costituisce un’infrastruttura capillare, necessaria per la realizzazione della Smart City: acquisizione dei dati di traffico, di qualità dell’aria, ma anche gestione di parcheggi.

Acea e il Comune di Roma si sono proposti come campo applicativo e sperimentativo delle prossime innovazioni nel settore dell’Adaptive Lighting, cioè l’illuminazione regolata in tempo reale in funzione di traffico, meteo e luminanza della strada.