20170424

Gli aquilotti del Lecco tornano alla vittoria con una grande prestazione. Niente da fare per i trentini del Dro battuti 1-2.


Foto di Alessio Corti 
di Gianni Riva
LECCO - "Vogliamo undici leoni in campo". E i tifosi blucelesti sono stati accontentati. I beniamini l'hanno confermato nella bella vittoria (2-1) contro i gialloverdi trentini di Dro (località che si trova nella sponda trentina del Lago di Garda) alla loro quarta stagione in Serie D.
Il successo degli aquilotti di mister Bertolini è stato meritato per il buon gioco espresso al comunale Rigamonti-Ceppi costruito dalla velocità e della buona circolazione della palla che hanno sconvolto le aspettative della squadra ospite a Lecco nel cercare punti per la conferma della categoria. Ora il Dro vanta cinque punti di vantaggio sui blucelesti.

 Dopo 20 minuti con i giocatori di casa sempre veloci e avversari che controllavano ecco che gli aquilotti si avvicinavano alla rete. Bravo Cannataro nell'evitare uno, due e tre avversari affidando la sfera al giocatore di colore karamoko che di sinistro nell'area avversaria batteva il portiere trentino. Il vantaggio di  1-0 per il Lecco durava poco più di 10 minuti quando il gialloverde Farimbella trovava il tiro della "domenica", Da oltre 20 metri di sinistro il numero 11 ospite mandava il pallone nel sacco bluceleste infilandosi nel "sette". Sul 1-1 iniziava la ripresa ancora con il predominio del gioco del collettivo di casa e alla mezzora arrivava il premio,.Anche in questa circostanza bravo il bluceleste Ronchi sulla fascia sinistra del Dro con un'affondo disarmante per la difesa ospite e così il 2-1 meritato. Nel finale poteva essere irrobustito se non il nuovo entrato Dijbo concretizzava la sua caparbia azione. Domenica orossima il Lecco è ospite del Darfo Boario. Un osso duro da affrontare,