20170404

Il sax di james HoulIK e Andrea Padova regalano emozioni al pubblico lecchese.



di Gianni Riva

LECCO - Metti al pianoforte Andrea Padova e al sassofono tenore l'americano James Houlik e le emozioni non mancano. Come non sono mancate al pubblico lecchese che nell'Auditorium della Casa dell'Economia ha assistito al concerto Sax Songs.
Ciascuno di noi, in certi momenti, ha avuto bisogno della musica. Non fa differenza che si tratti  di una musica strumentale anziche una canzone. Ci  rendiamo conto di quanto la musica, come una colonna sonora che accompagna ogni gesto quotidiano, sia necessaria anche solo per tirare avanti un altro giorno, Così è stato ieri sera per il numeroso pubblico all'Auditoriun della Camera di Commercio che ha avuto spunti di riflessione, ritrovare melodie per un momento e uno stato d'animo. Quanto hanno regalato i due musicisti. "La nostra musica non è jazz ne new age ma è diversa - ha spiegato il compositore Andrea Padova - con James abbiamo sposato un progetto diverso. Una musica d'ascolto facile ma nello stesso tempo che regala sensazioni".Così è stato. La performance del duo à stata una sorte di prontuario di musica e vita capace di donare delle ali ai pensieri e illuminare  l'anima di una luce eterna. La morale uscita dal concerto Sax Songs organizzato dalla Scuola Civica di Musica Zelioli che si trova a Villa Gomes. L'appuntamento era inserito nella rassegna Lecco jazz promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lecco e dedicato al compianto pianista e amico di Lecco  Giorgio Gaslini. L'’iniziativa era realizzata in collaborazione con la Fondazione Clerici e il Civico Istituto Musicale “G. Zelioli con il suo direttore Gianluca Cesana con la collaborazione del musicologo lecchese Angelo Rusconi. Al termine del concerto l'assessore alla cultira Simona Piazza. ha voluto invitare il pubblico per altri eventi che la scuola civica ha in programma.