20170410

In una partita iniziata male e finita peggio gli aquilotti blucelesti perdono 1-5 con il Seregno.

Foto  Alessio Corti 


di Gianni Riva LECCO - Una partita iniziata male, e finita nel peggiore dei modi, Un 1-5 per gli ospiti del Seregno che continuano a sperare nei playoff mentre il Lecco rimane in lotta per i playout per cercare di salvare una stagione davvero sfortunata, Tanto sfortunata che al Comunale Rigamonti-Ceppi davanti a spalti vuoti perchè la società bluceleste è  rimasta punita nella precedente partita casalinga.
per offese da parte di alcuni tifosi verso l'arbitro. Contro il Seregno i padroni di casa hanno dovuto giocare in 10 uomini per tre quarti del confronto. Alla mezzora del primo tempo il centrale bluceleste Djibo doveva lasciare il campo per un fallo in area ai danni di Romano. Dal dischetto l'ex bluceleste batteva Salvadori. Nel dare una nuova fisionomia alla propria squadra mister Bertolini toglieva Rossi (al suo debutto) con il terzino Benedetti,. Successivamente il Seregno in due minuti realizzava il 3-0 con i gol  di Calmi e Lillo. Un passivo che faceva male ai giovani padroni di casa. Alla ripresa delle ostilità con un Lecco demoralizzato  il Seregno sostituiva l'attaccante ed ex Lecco Cardinio. Al suo posto entrava il giocatore di colore Kondoghia (fratello del giocatore dell'Inter). AL 34mo e al 35mo gli ospiti con Romano e  Vanni portavano a cinque reti il proprio bottino. La rete della bandiera del Lecco arrivava al 338mo su calcio di rigore. Dal dischetto Cataldi non sbagliava.