20170519

Al centro comunale Il Giglio il concerto del coro Anteas Cisl fa emozionare e sorridere gli anziani

LECCO - (gia. ri) Cantare in coro allunga la vita, riduce lo stress e ha per l’organismo umano dei benefici che nemmeno possiamo immaginare. Sono cose che chi canta abitualmente in coro sperimenta da tempo 
Questo lo sanno anche gli oltre trenta coristi anziani del Coro Anteas Cisl di Lecco diretti dal maestro Giuseppe Scaioli. Il  gruppo   ha rallegrato gli anziani del centro comunale Il Giglio. L'idea di costituire un coro di anziani è nata in seguito alla partecipazione di alcuni ad un corso di storia della musica all'interno dell'Università degli anziani a cura del maestro Scaioli. . Il repertorio è composto prevalentemente da canti popolari e l'obiettivo è di mettere un po' di buon umore ai loro coetanei ospiti anche nelle case di riposo: "È un nostro impegno  -  spiega il maestro Scaioli - perchè la musica fa parte della nostra anima a differemza in molti casi delle parole". Per il maestro Scaioli il canto corale nella sua vita è un punto fermo  Era il 6 dicembre 1958 quando nacque a Lecco, nel rione di Laorca, il Coro Grigna.Fu Giuseppe Scaioli  allora allievo di Conservatorio, a disciplinare la voglia di cantare di un gruppetto di amici appassionati di canto alpino.Preso il nome di una delle più belle montagne del lecchese, il Coro Grigna è interamente composto da dilettanti, in maggioranza alpini in congedo,che hanno trovato, nello studio e nell’esecuzione dei canti una fonte di piacere e di intima soddisfazione condite dall'amicizia fondamentale anche per il coro Anteas. Emilia Spreafico presidente di Anteas, aggiumge: "Dobbiamo ringraziare il maestro Scaioli che è la vera anima del nostro coro. Anche se siamo anziani vale sempre il detto "canta che ti passa". Il "concerto di primavera" al centro Il Giglio del coro Anteas ha visto la collaborazione della Fnp Cisl, Anteas e Comune di Lecco.