20170522

Al centro congressi de Il Griso la 17ma assemblea annuale delll'Unione Mutilati per servizio. A Lecco 70 gli iscritti.


MALGRATE  - (gia.ri) "Anche nel corso del 2016 la nostra attività ha portato alla risoluzione di problemi. Alcuni invece li abbiamo posti alle Istituzioni per le risposte". A dirlo il presidente Bruno De Carli della sezione provinciale dell'Unione Nazionale Mutilati per Servizio di Lecco  durante l'assemblea dell' Ente Morale che si è tenuta al Centro Congressi de Il Griso, alla presenza delle delegazioni dei 10 consigli di tutta la Lombardia con il presidente regionale Santo Meduri.
Un appuntamento molto partecipato considerato anche i valori che l'Unione rappresenta.  L'Associazione tutela tutti coloro che alle dipendenze dello Stato e degli Enti locali, territoriali ed istituzionali, hanno riportato mutilazioni ed infermità in servizio e per causa di servizio militare e civile. Sono dunque soci i Carabinieri, i militari delle FF.AA., gli Agenti della Polizia di Stato, le Guardie di Finanza, gli Agenti del Corpo della Polizia Penitenziaria, le Guardie Forestali, i Vigili del Fuoco, i Vigili Urbani, i Magistrati e tutti i dipendenti civili della Pubblica Amministrazione. Fanno parte dell'Unione anche i superstiti e tutti coloro che hanno acquisito particolari meriti nei confronti della categoria (soci benemeriti e simpatizzanti). Il preminente scopo istituzionale dell' Unione è quello di rappresentare e tutelare gli interessi morali e materiali dei mutilati ed invalidi per servizio o dei familiari dei caduti nei settori, in parrticolare per; Pensioni Privilegiate,  Pensioni di reversibilità, Equo indennizzo, Riclassificazione per aggravamento ed adeguamenti. Collocamento obbligatorio e diritto all'avviamento al lavoro Ma non solo. Esenzione ticket sanitari Carte di libera circolazione sui mezzi di trasporto  Cure climatiche/terapeutiche sono altri aiuti. All'assemblea presenti anche i sindaci di Lecco e Malgrate rispettivamente Virginio Brivio e Flavio Polano e la funzionaria della Corte dei Conti Marina Manoletto. Prima della 17ma assemblea U.n.m.s Lecco si è celebrata una messa officiata da don Andrea Lotterio capellano militare della Polizia di Stato di Lecco durante la quale sono stati ricordate alcune figure scomparse che hanno collaborato all'Unione come Piero Pizzi responsabile della sezione di Lecco dopo la separazione da Como 23 anni fa e Luigi Bossi vice presidente degli alpini di Lecco colpito da infarto durante una giornata di riposo in una baita. Ma in particolare il caro ricordo all'agente della Polizia Stradale Francesco Pischedda morto alcuni mesi fa sul lavoro cadendo dal cavalcavia sulla ss 36  durante l'inseguimento di un malvivente.