20170514

BikeUP, incontro Confartigianato sul mercato della bicicletta

Sempre più bici artigiane per i ciclisti italiani 

Nell’ambito degli eventi organizzati nell’ambito di BikeUP, la fiera della bici elettrica in svolgimento a Lecco, si è svolto stamattina al Palazzo delle Paure un incontro promosso da Confartigianato sul tema del mercato della bicicletta. 
Enrico Quintavalle, responsabile dell'Ufficio Studi nazionale, ha presentato i dati dell'indagine condotta da Confartigianato da cui emerge la crescita del numero di imprese che in Italia producono e riparano le biciclette: sono 3.063, danno lavoro a 7.730 addetti, generano un fatturato di 1,2 miliardi e, tra il 2013 e il 2016, sono aumentate del 2%. “Un piccolo ma agguerrito esercito di aziende - ha detto Quintavalle - in cui dominano gli artigiani con 2.094 imprese e 4.125 addetti. Dai loro laboratori escono modelli per ogni specialità agonistica e componenti di alta tecnologia, espressione della ricerca e dell’innovazione che caratterizzano la manifattura artigiana “made in Italy”. Tanto che nel 2016 l'export del settore ha totalizzato un valore di 581 milioni di euro”. Di buon auspicio per il futuro del settore anche il dato secondo cui sono circa 800mila gli italiani che vanno a lavoro in bicicletta, con un aumento del 17,9% negli ultimi cinque anni. 

Paolo Manfredi, responsabile Strategie Digitali, ha poi parlato dell'impegno di Confartigianato a tutela del “made in Italy” artigiano: “La tradizione produttiva e l’innovazione tecnologica delle nostre imprese verranno valorizzate da un progetto che stiamo studiando per garantire, con un marchio certificato, i telai costruiti interamente in Italia secondo un disciplinare condiviso”. 

“Tra le eccellenze del territorio lecchese – ha proseguito  il segretario generale di Confartigianato Lecco Vittorio Tonini -  la filiera della bicicletta sta acquistando un’importanza sempre maggiore. Per assicurare un adeguato sostegno al settore occorre promuovere l’uso del mezzo a due ruote con una costante azione di marketing territoriale in sinergia tra istituzioni e Associazioni di categoria”. 

L’incontro è stato concluso da Daniele Riva, presidente di Confartigianato Lecco, che ha sottolineato come la bicicletta elettrica, che permette di coprire con poco sforzo distanze maggiori e affrontare tranquillamente pendenze di un certo rilievo, costituisca una soluzione per allargare la platea di cicloturisti in città come Lecco, oltre a rappresentare un’alternativa per i cittadini nel percorso casa-lavoro. E’ però indispensabile favorirne l’utilizzo aumentando le piste ciclabili e il bike sharing. Da questo punto di vista il nostro territorio è ancora carente: considerando il progressivo aumento del turismo nella nostra provincia, sarà opportuno concentrarsi maggiormente sullo sviluppo delle infrastrutture in grado di supportare il cicloturista”.