20170524

CONFINDUSTRIA LECCO E SONDRIO HA OSPITATO I RAPPRESENTANTI DEI TERRITORI ITALIANI A PIÙ ALTA VOCAZIONE MANIFATTURIERA


La recente riunione del Club dei 15 si è tenuta per la prima volta a Sondrio nel mese di maggio, presso la sede dell’Associazione di Piazza Cavour

Si è tenuta a Sondrio nel mese di maggio la recente riunione del Club dei 15, l’organismo che raggruppa le Associazioni di Confindustria dei territori italiani a più elevata vocazione manifatturiera, del quale fa parte anche Confindustria Lecco e Sondrio.

La due giorni di lavori, ospitata a turno dalle diverse territoriali, si è in questo caso tenuta presso la sede sondriese dell’Associazione ed ha visto anche la partecipazione del Presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, che con i Presidenti e i Direttori delle Associazioni che fanno capo al Club dei 15 ha affrontato molti temi strategici per il mondo delle imprese.
“È la prima volta in assoluto che una riunione del Club dei 15 si tiene nella città di Sondrio e sono particolarmente orgogliosa che la nostra Associazione abbia avuto modo di ospitare questo importante momento di confronto, oltre che di far conoscere più da vicino un territorio ricco di imprese e di eccellenze in diversi settori - ha commentato Cristina Galbusera, Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio. Questo è stato possibile anche grazie alla fusione fra le due territoriali di Lecco e di Sondrio, che ha reso la nostra Associazione ancora più rappresentativa. Per noi è stato un privilegio accogliere il Presidente Boccia che ha tenuto un intervento come sempre ricco di contenuti e particolarmente stimolante: ci attendono grandi sfide e Confindustria le saprà affrontare con impegno e energie sempre nuove”.
“A Sondrio abbiamo avuto con noi le Associazioni dei territori che, come il nostro, sono caratterizzati da un’importante presenza del manifatturiero. Il dibattito anche in questa occasione è stato estremamente interessante ed ha toccato molti temi strategici per il sistema produttivo, sui quali stiamo tutti concentrando la nostra attenzione” – conclude Cristina Galbusera.
Nel corso delle due giornate, i partecipanti hanno anche avuto modo di visitare due aziende del territorio: la Galbusera di Cosio Valtellino e la Casa Vinicola Nino Negri di Chiuro.