20170513

"La mia Lombardia". Libro del giornalista Fabio Pizzul presentato al Caffè Commercio



di Gianni Riva

LECCO "La mia Lombardia" Da il titolo ad una nuova pubblicazione nel vasto panorama librario. A scriverlo è il giornalista e consiglere regionale del Pd Fabio Pizzul figlio del noto telecronista Rai Bruno.
Il libro presentato al caffè Commercio, non descrive le bellezze naturali della Regione ma ha lo scopo di conoscere la Lombardia come una Regione trainante e imnportante dell'Italia.."Si tratta - spiega l'autore - di un contributo in un  viaggio in ascolto di quello che i diversi territori chiedono all’amministrazione regionale". Nato in Friuli (ma ormai lombardo) da 7 anni siede sui banchi del Pirellone nell'opposizione. Con "La mia Lombardia" Pizzul vuole fare una  riflessione rispetto all’esperienza maturata in questi anni. Un atto di amore e fiducia nelle capacità della terra lombarda che non si sofferma solo sulle opportunità di crescita e sui problemi che ancora permangono, ma mette al centro dell’attenzione i cittadini lombardi e i loro bisogni. "La Lombardia - sempre Pizzul - in questi anni è cresciuta di meno rispetto ad altre zone europee. L'impressione è, che non riesce a decollare verso sia il nord che il Sud d'Europa. Questo anche per la mancanza di infrastrutture ferroviarie. Per esempio le merci arrivano a Chiasso ma hanno difficoltà per proseguire. Abbiamo bisogno di velocità e tempestività". Mauro Gattinoni,direttore dell'associazione Piccole Imprese, aggiunge: "Quello che vorremmo è una Regione più aperta verso la comunità anche attraverso i trasporti ferroviari. A pendolare verso Milano e altre località lombarde  sono 20 mila lecchesi che ogni mattina prendono il treno". Con Gattinoni presenti all'incontro. il Sindaco di Lecco Virginio Brivio, il consigliere regionale del Pd Raffaele Straniero, l'Onorevole. Fragomeli, l'ex senatore Rusconi e amministratori  pubblici locali.  Marco Deriu dell'Università Cattolica del Sacro Cuore docente in Comunicazioni di massa.ha moderato la presentazione del libro