20170504

L’Assemblea dei Soci approva il Bilancio dell’esercizio 2016

Confidi Systema! chiude con un utile di esercizio di 2,4 milioni € ed un Total Capital Ratio del 23,16%


Le Assemblee Separate dei soci approvano il bilancio dell’esercizio 2016. Il primo anno di vita di Confidi Systema! raccoglie i primi benefici del progetto di fusione dei cinque confidi lombardi intersettoriali promosso da Confartigianato, Confindustria e Confagricoltura.
L’esercizio chiude con un utile di 2,4 milioni di euro, fondi propri cresciuti di quasi il 30% passando da 60 a 75 milioni di euro e un Total Capital Ratio passato dal 14,42% del bilancio 2015 consolidato al 23,16%, dato che assume ancor maggiore valore se allineato all’analisi del provisioning che vede le posizioni in sofferenza rettificate per il 76%.
Nella Relazione all’Assemblea il Presidente Lorenzo Mezzalira esprime soddisfazione per questi risultati: “Anno intenso e ricco di attività straordinarie: l’integrazione dei sistemi informatici, la messa a punto del nuovo modello organizzativo, l’istanza di autorizzazione a Banca d’Italia per l’Iscrizione nell’Elenco Unico degli Intermediari Finanziari, lo spin off dei rami d’azienda commerciali e la relativa costituzione delle Agenzie in Attività Finanziaria, il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2016-2018, per citare i principali.”
E prosegue - “La Società ha saputo rispondere con determinazione assorbendo di fatto gli effetti della Business Combination per lo più già nel primo quarto dell’esercizio e potendo quindi fin da subito concentrare la sua attenzione sull’attività tipica: assistere i soci per migliore l’accesso al credito.”
Tra i principali servizi erogati nell’anno ricordiamo Finanza Subito!: oltre 31 milioni di euro di erogazione diretta di finanziamenti ponte alle imprese e la prima operazione di Minibond ove siamo intervenuti in qualità di Sottoscrittori per oltre 2 milioni di euro.
Complessivamente il flusso di Garanzie rilasciato nell’anno è cresciuto a oltre 256 milioni di euro, rispetto ai 199mln del 2015 e lo stock delle Garanzie in Bonis in essere è passato da 382 a 395 milioni di euro, mentre è calato da 48 milioni a 46 milioni il valore delle Garanzie Deteriorate Nette.
L’outstanding dei finanziamenti garantiti rimane sopra a 1 miliardo di euro.
“In aderenza al Piano Industriale molteplici sono stati gli interventi per migliorare l’efficienza complessiva della nostra Società – continua il Presidente Mezzalira – sintetizzati nel rapporto costs/incomes del 63% migliorato significativamente rispetto al 76% registrato ante fusione nei bilanci consolidati 2015.”
“Andiamo avanti rafforzati negli equilibri e nelle dinamiche di bilancio puntando ad essere sempre più efficienti e ad accrescere l’operatività per le imprese e per la loro crescita sul territorio”.
Il Presidente di Confartigianato Imprese Sondrio, Gionni Gritti, afferma: "Il processo di integrazione e di
aggregazione rappresentava una sfida importante per i sistemi associativi e per i Confidi. La nascita e il primo
anno di vita di Confidi Systema! testimoniano che la sfida è stata superata nonostante le difficoltà del quadro
generale sotto il profilo finanziario e creditizio. La prima fase del nuovo percorso è stata superata e il nuovo
Confidi ha saputo reagire consolidando la propria presenza. Adesso però le energie e le risorse vanno
concentrare sull'operatività per fare in modo che le potenzialità del nuovo soggetto si traducano in
opportunità per le piccole imprese e per i territori. Per arrivare a questo occorre uno sforzo congiunto fra i
sistemi associativi e Confidi Systema! individuando le priorità d'intervento e ove possibile anche prodotti
finanziari nuovi".
“Confidi è una risorsa di primaria importanza per le imprese che devono fronteggiare ancora numerosi ostacoli sul fronte del credito – sottolinea Cristina Galbusera, Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio - e Confidi Systema! è una realtà solida e un interlocutore privilegiato degli Istituti bancari. La presenza sul territorio dei funzionari di Confidi si è confermata anche in questo ultimo anno strategica per garantire un sostegno significativo al sistema produttivo delle nostre province, che hanno necessità di risorse per riagganciare la crescita”.
Al 31.12.2016
Totale Attivo
€ 223.997.934
page2image9600
Outstanding Finanziamenti garantiti
€ 1.063.853.771
Provisioning lordo sofferenze
page2image13296
76 %
Costs/Incomes
page2image15960
63 %
Fondi propri al 31 dicembre 2016
page2image18840
€ 75.334.989
Total Capital Ratio
page2image21584
23,16 %
CET1 Capital Ratio
22,66 %
page2image26416