20170516

Un fine settimana, il prossimo, sul lungolago all'insegna dello street food tutto europeo.



LECCO (gia,ri) - Europa in Piazza è una formula consolidata con circa 70 operatori provenienti da Spagna, Austria, Grecia, Germania, Olanda, Scozia, Francia , Inghilterra, Belgio, Lituania, Finlandia , Polonia e una piccola rappresentanza italiana. Tra Street Food ed artigianato si viaggia nella cultura europea tra kurtos, Paella, Grill, birra e l’artigianato tipico attuale. Dal 19 al 21 maggio il Mercato Europeo torna a Lecco Sul lungolago, un weekend alla scoperta delle tradizioni gastronomiche internazionali Una manifestazione di qualità che richiama migliaia di lecchesi e turisti, offrendo anche la possibilità di gustarsi in orario serale una deliziosa cena diversa dal solito, godendosi un panorama mozzafiato. "Per noi è un grande piacere organizzare un evento di tale importanza, di tale successo e così “atteso” dai lecchesi - spiega Giulio Zambelli, presidente di Promozioni Confesercenti - Sappiamo che questa manifestazione è molto amata. Un affetto ricambiato dagli operatori che ogni anno attendono di poter tornare a Lecco per offrire le loro prelibatezza e godere di un’ospitalità davvero unica. La soddisfazione più grande per noi è ricevere moltissime richieste di partecipazione da tutta Europa. Ma non solo. Crescono le domande anche da parte di molti operatori di Lecco e dintorni, incuriositi dalla possibilità di partecipare alla kermesse"
Saranno una settantina gli stand presenti, distribuiti tra lungolago e Piazza Cermenati. Molte le conferme, tante le proposte originali: un banco pittoresco in arrivo dall’Ungheria proporrà un gustoso dolce cotto al momento, uno proveniente dal Belgio risponderà con sfiziosità al cocco. Senza dimenticare le gustose crepes olandesi e i biscotti dalla Bretagna.
Ci sarà spazio anche per lo shopping: si potranno acquistare oggetti in legno in arrivo dalla Slovenia e le formidabili forbici di Premana. Infine le eccellenze regionali italiane: un pluripremiato banco di formaggi della Basilicata e un banco di carne chianina dalla Toscana. Tra le conferme europee, la paella spagnola, i Wurstel e la birra tedeschi, la pita greca e il gulasch ungherese. "Anche quest’anno – aggiunge Francesca Bonacina, assessore al turismo e alle attività produttive del Comune di Lecco – abbiamo scelto di collaborare con gli organizzatori del Mercato Europeo, manifestazione per la quale già mesi prima si sente domandare quando è previsto l’arrivo, sinonimo di apprezzamento per l’offerta dei partecipanti. Un modo per portare più turisti in città e invogliarli a conoscere più da vicino Lecco e le sue bellezze".