20170608

La pittura e la scultura onorano a Mandello il preside Alberto Mazza



(C.Bott.) Mandello vivrà il prossimo fine settimana nel segno dell’arte. E in particolare della pittura e della scultura.
Nel week-end, dunque nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 giugno, la Fondazione “Ercole Carcano” in via Statale ospiterà infatti “Arte Flash”, mostra già proposta con successo nel 2013 e nel 2015 ma quest’anno per taluni aspetti ancora più significativa, innanzitutto per il numero di artisti chiamati ad esporre le loro opere.

Ben quattordici saranno infatti le “firme” della mostra e precisamente Alis Agostini, Annalisa Astorino, Clarissa Beattie, Gianbattista Belgeri, Cinzia Bonifacio, Tullio Colombo Sala, Guido Erba, Gianluigi Fumagalli, Sara Fruet, Gerardo Gaddi, Marzena Guzinska, Franco Necchi, Peter Porazik e Luisa Rota Sperti.
La terza edizione dell’evento sarà poi dedicata alla memoria del professor Alberto Mazza, docente, preside e uno tra gli artisti protagonisti dell’esposizione pittorica collettiva sia nel 2013 sia nella primavera di due anni fa, in calendario tra l’altro sempre nei padiglioni espositivi della Fondazione Carcano proprio nelle ore immediatamente successive alla sua scomparsa.
Già preside dell’Istituto di istruzione superiore “Parini” di Lecco dal 1983 al 1997 e prima ancora docente, Alberto Mazza abitava in rione Castello, dopo aver vissuto in gioventù a Mandello, dove risiedevano i genitori.
Padre di due figli, una volta raggiunta l’età della pensione aveva potuto dedicare tempo e energie alla pittura, da sempre la sua grande passione. “Arte flash” si appresta dunque a ricordarlo e a rendergli omaggio.
L’esposizione allestita a Mandello nel fine settimana potrà essere visitata sia sabato sia domenica dalle 10.30 alle 19.

Sabato 10 l’inaugurazione della mostra avverrà alle 10.30.