20170630

Svelata la terna finalista al romanzo storico legato alla 13ma edizione del Premio Internazionale Alessandro Manzoni.Città di Lecco, Top secret invece per il Premio alla Carriera,



di Gianni Riva
LECCO - "Stirpe Selvaggia "(Einaidi) di Eraldo Baldini, "Teorema dell'incompletezza" (Feltrinelli) di Valerio Callieri e "La malinconia dei Crusich" (Bompiani) di Gianfranco Calligarich sono i tre romanzi che si giocano il primo premio al concorso internazionale Alessandro Manzoni. L’associazione 50&Più Confcommercio Lecco, organizzatrice del prestigioso riconoscimento ha presentato la terna che concorre alla 13ma edizione del  Premio Romanzo Storico 2017. I titoli sono stati individuati dalla Giuria presieduta da Ermanno Paccagnini e composta da Alberto Cadioli, Gian Luigi Daccò, Gianmarco Gaspari, Luigi Mascheroni, Stefano Motta, Mauro Novelli, Giovanna Rosa. Il vincitore sarà premiato il 28 ottobre  presso l'Auditorium della Camera di Commercio. Saranno presenti i tre autori finalisti. Per la proclamazione, è questa una novità del Premio, si darà luogo al vaglio delle schede preparate dalla Giuria Popolare composta da cento lettori individuati grazie alla collaborazione delle librerie Cattaneo, Ibs, Libreria Volante, Parole nel Tempo di Lecco, Perego Libri di Barzanò e La Torre di Merate. Il terzetto dunque si contenderà "in diretta" la vittoria. Coinvolte anche le biblioteche comunali di Valmadrera,  Civate e Costa Masnaga.  "Mai come in altre circostanze - afferma Vittorio Colombo coordinatore del Premio - la vittoria à incerta, Tutti è tre i volumi sono di alto valore ricchi della jrande personalità degli autori", Alla giuria sono giunti 56 romanzi che diventano 700 sino ad ora segnalati. Insieme al Premio Romanzo Storico si conferma l’assegnazione del Premio Manzoni alla Carriera già attribuito a Umberto Eco, Ermanno Olmi, Luigi Ronconi, Mario Botta, Emanuele Severino, Paolo Conte, Giulia Maria Crespi, Luid Sepolveda, Dacia Maraini. "per conoscere il nome del personaggio di qust'anno serve aspettare l'11 novembre"; chiude Colombo. Oltre al coordinatore del Premio e il presidente di 50& Più Lecco Eugenio Milani  intervenuti alla Confcommrcio il presidente del'Assocultura di Confcommercio Antonio Peccati, l'assessore comunale alla cultura Simona Piazza, il pesidente di Acel Giovanni Priore e i professori Gianluigi Daccò e Stefano Motta della giuria del Premio. Entrambi concordi nell'affermare l'importanza dell'iniziativa "che da lustro al territorio - aggiuge Motta - e ancora una volta tramite questo Premio al romanzo storico si valorizza l'opera del Manzoni ben rappresentata anche dalla terna finalista di quest'anno",