20170723

Alzato il sipario sulla nuova stagione agonistica del Calcio Lecco 1912. Stracolma piazza Garibaldi

Anche dal console della Burkina Faso a Milano gli auguri ai blucelesti.


di Gianni Riva

LECCO - "La grande società e l'altrettanto tifo. Sono stati i motivi di questo nuovo arrivo nei colori gloriosi blucelesti. Stasera è emozione pura vedendo il numeroso pubblico. Noi abbiamo bisogno di questo calore e voglio la felicità che è mancata nella scorsa stagione". Queste le prime parole, sul palco di piazza Garibaldi della nuova proprietà dell'imprenditore Paolo Di Nunno, che nella passata stagione era alla guida del Seregno calcio, sempre nella Serie D. Piazza Garibaldi, riempita da oltre 1.000 persone, si è tinta di bluceleste nella presentazione ufficiale del nuovo Lecco.
Con il presidente Di Nunno e il suo vice Angelo Battazza la nuova dirigenza e lo staff tecnico al completo, i giocatori che dovranno provare a vincere il campionato per riportare il Lecco in Lega Pro. Ventisei  i giocatori a disposizione di mister Alessio Delpiano che torna nel capoluogo dopo aver giocato e allenato il Lecco e aver portato i mantovani del Castiglione, in Lega Pro che commenta: "Sono contento che la società del presidente Di Nunno mi ha scelto e nello stesso tempo con i ragazzi cercheremo, ma sono sicuro, di dare grandi soddisfazioni a tutta la città”. 

La nuova rosa è rinforzata da giocatori esperti e di giovani interessanti come: Cristian Bertani, Enrico Bignotti, Davide Castagna, Gabriele Cavalli, Fabio Cristofoli, Matteo Ghidinelli ('98), Marco Martina Rini, Ivan Merli Sala, Marco Moleri ('98), Gioele Mureno, Lorenzo Placidi ('99), Andrea Radaelli ('98), Mauro Scaglione ('98), Pietro Zammuto. Per l'esperto centrocampista lecchese Cavalli  (ex Olginatese, Alessandria) nel nuovo Lecco sarà punto di riferimento per i nuovi compagni. Ma l'appuntamento  è stato salutato anche dalla presenza di alcune delle Vecchie glorie che hanno transitato negli anni 60 in Serie A, tra cui: Silvio Franchi, la nipote di Mario Rigamonti, lAngiola Rigamonti direttamente da Torino,  la nipote Germana Marini di  Giovanni Saverio, la vedova Orietta di Giorgio Azzumonti, Antonello figlio di Angelo "Ciccio" Longoni.Francesco Duzioni e Osvaldo Iaconi hanno mandato un messaggio di augurio.  

Anche il Sindaco di Lecco Virginio Brivio ha voluto augurare alla squadra buon lavoro, aggiungendo "Ma nello stesso tempo voglio ringraziare i giocatori che nello scorso difficile campionato hanno permesso di riconfermare la Serie D" L'appuntamento ha visto anche interventi musicali di Ermanno Corti che ha cantatol'inno da lui composto: "Forza Lecco", Zak Gb (originario del Burkina Faso) che canterà "Africa Sport" un brano dedicato al Calcio Lecco e alla coppa d'Africa 2009. Balletti della Hip Hop School di Brembate Sopra di Gnammy Zambelli e perfermonance delle Moonlight Majorettes di Primaluna. E grande sorpresa con i falconieri delle Orobie di Brembilla (BG) he si sono presentati con due aquile nell'augurare ai giocatori aquilotti blucelesti "Buona fortuna" Lo spazio musicale  è stato curato dallo studio musicale Mi Sol di Luigi Di Serio e Sabrina Lavecchia con la presentazione del bravo Stefano Bilotta.La squadra, al termine della presentazione, sul pulman di LineeLecco è partita per il ritiro di Carenno, luogo dove Delpiano inizierà a formare la sua nuova “creatura”.