20170701

Assalto al Resegone, un giorno per riscoprire l'amore per la montagna. Sono 52 anni che la Società Escursionisti Lecchesi ne è l'organizzatrice

(gia.ri) Domenica 2 Luglio ritorna la storica manifestazione escursionistica che richiama numerosissimi appassionati da tutta la regione, il 52° Assalto al Resegone. L'iniziativa è aperta a tutti e consiste nel raggiungere il Rifugio L. Azzoni in vetta al Monte Resegone, partendo da varie località a valle.
Ogni anno i partecipanti amanti della montagna e dell'escursionismo sono più di 400. In vetta gli organizzatori offriranno una bevanda ristoratrice e consegneranno una medaglia ricordo. Non mancheranno i premi per i primi 10 gruppi sportivi che conseguiranno il miglior punteggio. In questa occasione è coniata una medaglia celebrativa da consegnare a tutti gli iscritti della manifestazione il cui costo è di pochi euro, simbolico a rappresentare l’amore per questa montagna. L’organizzazione dell’evento consegna la medaglia a tutti i regolari iscritti muniti di cartellino e arrivati fino in cima. 
Il giorno dell’assalto la montagna diventa un brulicare di lunghe file di escursionisti su ogni tipo di sentiero: è bello riscoprire che in fondo l’amore per la montagna, per quest’ambiente naturale pulito, sorprendente e serio, lo condividiamo in tantissimi. E sul Resegone sale il sacerdote per celebrare la Messa, mentre si vedono il lago e la vita che scorre nelle strade della città. Da Lecco partenza dalle 7 alle 9 dal piazzale della funivia o dai Piani d'Erna. Ma è possibile partire anche da Morterone, all’inizio della mulattiera, da Brumano, sul piazzale della Chiesa e da Erve. 

Un altro momento simbolo di appartenenza al territorio e di amore per la natura, lo sport e le montagne. Il Resegone, con la Grigna, è da sempre simbolo di Lecco e delle sue tradizioni e andare all’assalto di una delle cime più note del mondo ci rende parte di un momento unico