20170824

Il canottaggio mandellese piange Attilio Cantoni


(C.Bott.) È mancato all’affetto dei suoi cari e a quello di tutti gli amici del mondo del canottaggio, ma in particolare a tutti i soci della Canottieri Moto Guzzi , uno dei personaggi che ha contribuito a scrivere più di qualche pagina della gloriosa storia della società remiera mandellese.

Si tratta di Attilio Cantoni, che si è spento martedì sera presso l’ospedale di Lecco, dove era ricoverato da qualche giorno.
“La sua storia sportiva rimarrà sempre impressa nella memoria della Canottieri Guzzi e anche di tutto il canottaggio italiano - dice il presidente, Livio Micheli - Ai campionati europei (prima che questi fossero sostituiti nella definizione con i campionati del mondo) fu per quattro volte primo, più un argento e un bronzo. Nove volte fu campione d’Italia assoluto”.
Cantoni aveva iniziato l’attività agonistica nel 1952 sotto la guida di Angelo Alippi (per tutti “il Galdinet”) e aveva lasciato lo sport del remo nel 1959.

Dal 1983, per circa 10 anni, è stato allenatore della Canottieri Guzzi, contribuendo ai successi del settore femminile con Francesca Bentivoglio.

“La Canottieri Moto Guzzi - aggiunge Micheli - esprime alla famiglia di Attilio le più sentite condoglianze. Il suo ricordo rimarrà indelebile nella nostra storia. Grazie, Attilio!”.