20170909

Presentato il progetto “Tecnologia e arte: i giovani si formano al servizio del territorio”.

RC, scuole ed istituzioni insieme per una valorizzazione culturale e turistica di Lecco


Fornire uno strumento per localizzare e per rendere accessibili a chiunque possieda uno smartphone o un tablet i numerosi, e ancora in gran parte sconosciuti, contenuti culturali, artistici e turistici che il territorio lecchese può offrire. Questo l’ambizioso obiettivo che il Rotary Club Lecco si propone con il progetto “Tecnologia e arte: i giovani si formano al servizio del territorio”.


Presentato in occasione della cena conviviale di mercoledì 06 settembre, alla presenza del Sindaco di Malgrate e Presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano e degli assessori Simona Piazza e Salvatore Rizzolino del Comune di Lecco, il progetto vanta la collaborazione dei Musei Civici di Lecco e degli studenti degli istituti Badoni e Medardo Rosso.

“La città e il territorio di Lecco sono ricchi di opere e di luoghi di straordinario interesse e valore artistico e culturale, che vale la pena di riscoprire e di riproporre come strategico volano turistico – ha dichiarato Paolo Vanini, l’ideatore del progetto, che oltre ad essere Socio di RC Lecco è titolare della lecchese Softeam Spa, azienda attiva nel settore informatico. “L’utilità di questa iniziativa per il territorio va, tuttavia, ben oltre il fronte meramente culturale, grazie al coinvolgimento degli studenti che parteciperanno attivamente al progetto secondo i protocolli dell’alternanza scuola-lavoro”.


“Abbiamo inteso proporre una attività che rispondesse al bisogno, sempre più urgente nell’attuale congiuntura economica e sociale, di favorire l’occupabilità dei giovani e il loro avvicinamento al mondo del lavoro. Questa la ragione che ci ha indotti a preferire fortemente il coinvolgimento degli studenti piuttosto che di società specializzate nel settore – ha aggiunto la Presidente di RC Lecco, Francesca Rota – Per questo siamo molto grati ai docenti degli istituti Badoni e Medardo Rosso per la disponibilità alla collaborazione. Il coinvolgimento degli studenti riguarderà sia l’ideazione delle proposte e dei percorsi culturali e artistici, sia la programmazione dei dispositivi tecnologici utili alla realizzazione del progetto”.