20170922

Tit, Vivi i legami al mondo metalmeccanico.Al Museo Storico di Palazzo Belgiojoso una Sala virtuale dell'Industria


di Gianni Riva
LECCO -   Nel capoluogo sempre vivi i propri legami al mondo metalmeccanico. Un legame che appartiene al  lavoro vhe ha fatto grande Lecco. Un mondo undustriale di decenni significativi della crescita di generazioni e generazioni. Testimoni di un passato che ha plasmato l'identità non solo economica, ma anche sociale e culturale del Lecchese. Per promuovere la memoria della grande capacità imprenditoriale che caratterizzò la città e la sua industria  nel 2008 il Sistema Museale Urbano Lecchese (Si.M.U.L.), dopo molte ricerche sui siti archeologico-industriali, ha realizzato, grazie al supporto del Rotary Club Lecco  della Camera di Commercio, del Distretto Metalmeccanico lecchese e di altre associazioni imprenditoriali, un percorso museale all'avanguardia, dotando il Museo Storico di Palazzo Belgiojoso della Sala virtuale dell'Industria. Per dare maggior rilievo all'iniziativa il Comune di Lecco - Si.M.U.L., insieme alla Camera di Commericio Lecco, Rotary Club lecco, Confartgianato Imprese Lecco e con la sponsorizzazione tecnica di Agomir S.p.a. hanno promosso il progetto Legami di Ferro che ha avuto maggior lancio al Palazzo delle Paure con un convegno partecipato da un numeroso pubblico che testimonia il voler conservare la memoria di un mondo che non c'è più con aziende quali la Badoni, la Sae, la Forni Impianti e per ultima la File.Leuci. Presenti all'incontro il Presidente della Camera di Commercio  Daniele Riva e Presidente della Confartiginato Imprese,  Francesca Rota Presidente del Rotary Club Lecco,Carlo Canziani (Associazione Sae Club), Massimo Campanari, presidente della Fondazione “A. Badoni”, Giovanni Gianola, presidente di Premax, Mauro  Rossetto direttore del Polo museale di Palazzo Belgiojoso ha coordinato i lavori. "Parlare di un mondo del lavoro che è cambiato con aziende storiche che non ci somo più mi mette un po  di tristezza perchè mi ricorda la mia gioventù. Ma ora per le piccole e nedie aziende lecchesi è bello pensare nell'aiuto che ci danno Il Politecnico e il Cnr": ha voluto commentare il Presidente Daniele Riva