20171031

IL PROFESSOR RENZO DIONIGI È STATO NOMINATO MEMBRO ONORARIO DELL’AMERICAN COLLEGE OF SURGEONS

Dal 1913 ad oggi solo dieci italiani hanno ottenuto questo altissimo riconoscimento: tra gli altri, i professori Valdoni, Dogliotti e Veronesi


Il professor Renzo Dionigi, professore emerito di Chirurgia generale dell’Università degli Studi dell’Insubria, è stato nominato “Honorary Fellow” dell’American College of Surgeons, lo scorso 22 ottobre a San Diego (California). Ogni anno la società nordamericana di chirurgia - che riunisce più di 80.000 chirurghi generali e specialisti di tutto il mondo - assegna un numero limitato di Honorary Fellowship, a chirurghi dei cinque continenti che si sono particolarmente distinti per la loro qualifica accademica e per i loro contributi clinici e scientifici. Laureato all’Università di Pavia, il professor Dionigi si è trasferito successivamente per un lungo periodo all’Università di Cincinnati per condurre ricerche nell’ambito dell’immunobiologia chirurgica e della trapiantologia. 

Nella presentazione redatta dal Past President dell’American College L.D. Britt, si legge che Dionigi per primo in Europa ha introdotto l'idea e la pratica clinica della nutrizione parenterale nel paziente chirurgico e ha studiato gli effetti della nutrizione artificiale su alcuni aspetti della risposta immunitaria. L’attività chirurgica del professor Dionigi si è svolta del campo della chirurgia oncologica, in particolare epato-bilio-pancreatica, della chirurgia immuno-guidata e si riconosce essere stato il primo ad iniziare un programma di trapianto simultaneo di rene-pancreas in pazienti HIV positivi. Tra il 2006 e il 2009, l’attività svolta a Varese dal Professor Dionigi in questo specifico settore della trapiantologia ha registrato e riportato nel mondo la serie più numerosa di sopravvivenze a lungo termine.
Nel 1986 la Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia gli ha assegnato l’incarico di coordinare l’istituzione a Varese della II Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia. Successivamente è diventato direttore del Dipartimento di Chirurgia e preside della nuova Facoltà nel 1990. All'inizio degli anni '90 è stato tra i fondatori, nonché primo rettore dell'Università dell’Insubria, che oggi ha più di 10.000 studenti. Membro dell’ACS dal 1980, il professor Dionigi ha pubblicato oltre 700 pubblicazioni scientifiche, sette monografie d’interesse chirurgico, tra cui la sesta edizione del ben noto testo di “Chirurgia”. Nel 2003 gli è stato assegnato il Premio Invernizzi per la Medicina “per le sue alte qualità di ricercatore e clinico chirurgo”.
L'American College of Surgeons è un'organizzazione scientifica di medici chirurghi fondata nel 1913 per aumentare gli standard della pratica chirurgica e migliorare la qualità della cura per tutti i pazienti chirurgici: con i suoi oltre 80.000 membri è la più grande organizzazione di chirurghi del mondo. Durante la cerimonia di quest'anno a San Diego, 1.827 chirurghi sono stati nominati Fellows. La prima Honorary Fellows è stata attribuita nel 1913, e, da allora, 462 chirurghi internazionali sono stati nominati Membri Onorari dell’American College of Surgeons americano.
Prima del professor Dionigi, soltanto altri dieci italiani hanno ottenuto questo prestigioso riconoscimento scientifico e professionale, tra di loro il professor Umberto Veronesi nel 1998. Il primo Italiano fu Raffaele Bastianelli nel 1918, a seguire Vittorio Putti (1925) Roberto Alessandri (1926); Mario Dogliotti (1951); Pietro Valdoni (1955); Giambattista Bietti (1968); Umbero Veronesi(1998); Sergio Pecorelli (2005); Nicola Scopinaro (2007); Alberto Montori (2011)