20171026

L'addio "goloso" di una scultura di cioccolato fondente dedicata ai Promessi Sposi da parte degli over 60



di Gianni Riva
LECCO - Pomeriggio goloso  per gli over 60 che frequentano il centro anziani comunale Il Giglio di Pescarenico. Una scultura dedicata ai Promessi Sposi, tutta di cioccolato fondente di alta qualità, creata dal  maestro Bruno Manenti e donata agli anziani ora non c'è più. La creazione è stata frantumata, con tanto di coltello, in tanti pezzi distribuiti agli ospiti del centro. Per un attimo glicemia e diabete, solo per alcuni, sono stati dimenticati. Ma per gli anziani, che hanno avuto il regalo da parte del maestro cioccolataio, rimane però ora un ricordo artistico ripreso dalle foto. L'artista Manenti, nella sua  opera. ha sapientemente lavorato il cioccolato trasformandolo in un’opera in cui Renzo e Lucia, abbracciati, ammirano il “Matitone” e il Resegone, pure loro di cioccolato. Un lavoro realizzato nel corso della Festa del Cioccolato che si è tenuta in Piazza Garibaldi pochi giorni fa. Ma il pomeriggio gploso al Giglio  si era aperto da un monologo da parte dell'atrice Sonia Prete dell'Associazione Diritti Ansiani di Lecco che ha letto una parte del libro Chocolat un romanzo della scrittrice britannica Joanne Harris: edito in Italia nel 1999, che ha ispirato l'omonimo film del 2000. L'Associazione A.d.a, con altre associazioni, collabora con il Centro Anziani proponendo iniziative tutte rivolte agli over 60 come, per chi ha possibilità motorie, di lunghe e interessanti camminate fra le bellezze naturali del nostro territorio. E proprio un gruppo di "camminatori" ha concluso il passeggio apprezzando il cioccolato della scultura del maestro Manenti che in tempi non sospetti ne ha promesso un'altra ma però l'anno prossimo.