20171019

VIADOTTO DEI LAVATOI A COMO: APERTO SOLO ALLE AUTO MA TIR E PULLMANN ENTRANO UGUALMENTE RISCHIO DISASTRO PER MANCATI CONTROLLI ESPOSTO IN PROCURA

Il viadotto è aperto solo alle auto dalla metà di settembre, dopo una chiusura totale dovuta ad un eccesso di vibrazioni che non ne garantivano la sicurezza.
 
Per poter consentire il transito dei mezzi pesanti si attende un ulteriore intervento di consolidamento del ponte, da effettuarsi al termine dei rilievi in corso, i quali dureranno per circa due anni.
 È di oggi la notizia che il divieto d’accesso viene facilmente aggirato da Camion e Pullman.

 

Il fatto viene reso pubblico grazie ad un lettore di ciaocomo.it, testimone dell’accaduto, alle 12:10 di ieri, che lo ha documentato con foto inviate alla redazione.
 
Il grosso tir passa lo stesso sul viadotto dopo aver spostato – con una manovra decisa – i new jersey all’ingresso. E poi via senza problemi. Va aggiunto che è riuscito a farla franca visto che in zona non c’erano, al momento, pattuglie della polizia locale per poter sanzionare la sua manovra.
 
Non è la prima volta, da quando è in vigore il divieto, che un pullman o camion passa da lì. Sempre con manovre azzardate e fuorilegge. Di fatto ora l’accesso dalla Oltrecolle (da poche settimane) è stato migliorato: più facile entrare per le auto visto che prima, con una sorta di gincana, si formavano lunghe cose in tutta la zona.
 
Inconcepibile che si possa aggirare il divieto con questa facilità e soprattutto che l’unica modalità per fare in modo che venga rispettato sia quello della presenza di pattuglie delle forze dell’ordine, riguardo ad un divieto che dovrà durare per ben due anni.
 
Gravissimo che si metta in pericolo la vita di numerosi cittadini per mancato controllo, la tragedia di Molteno non ha evidentemente insegnato nulla.
 
Il Codacons effettuerà un esposto in procura affinché vengano accertati eventuali reati di pericolo per omesso controllo.