20171124

Al via la maratona di Telethon “tanti i modi per rispondere presente”


Di Gianni Riva
LECCO – “Sono con voi qui oggi per dire che dove lo Stato non riesce far tutto dobbiamo arrivare noi per dare un aiuto investendo in questo caso sulla ricerca e Telethon è uno splendido strumento di solidarietà”.
A dirlo nell’aula magna del Politecnico il cantante Paolo Belli che condurrà sulla Rai il 15-16-17 dicembre la maratona Telethon. Belli è stato ospite del comitato provinciale Telethon del presidente Renato Milani, Una visita la sua breve ma intensa frutto dell’amicizia con il comitato provinciale Telethon Ad ascoltare il conduttore televisivo gli studenti delle scuole superiori della città. Presente all’incontro Gerolamo Fontana presidente dell’Unione Nazionale per la lotta alla distrofia muscolare di Lecco che commenta: “Il lavoro che svolgono i ricercatori è straordinario. La ricerca scientifica può sperare e contribuire a guarire qualcuno. La finalità di Telethon è orientata alla rimozione delle cause che provocano ben 7 mila malattie genetiche che possono colpire il nostro corpo”, Sullo schermo dell’aula magna alcune immagini hanno fatto da corona all’incontro. Fontana non è uno scienziato ma nella sua conferenza al Politecnico parla da studioso “Se togliamo la guaina al cavo cosa può succedere? Il cavo diventa inservibile. Come la distrofina che se manca al nostro organismo non può più far funzionare i nostri muscoli come è accaduto a mio figlio Fabrizio che ora a 33 anni ha la fortuna di avere tantissimi amici che lo aiutano che lo fanno sentire uno di loro gli fanno vivere le stesse esperienze e lo fanno divertire”- All’incontro con gli studenti presente anche Roberto Maggi uno dei più importanti ricercatori italiani.