20171113

Bike Team Mandello, cena e premi per i vent’anni del soldalizio



Vent’anni di attività, di sacrifici, di successi e di grandi emozioni. E’ stato questo il leit motiv della serata che si è tenuta all’Hotel Nuovo di Garlate, sede del convivio sociale del Bike Team Mandello, sodalizio che ha festeggiato anche i 20 anni di fondazione.

Presenti i quattro presidenti che hanno ricoperto la massima carica dirigenziale all’interno del team dal 1997 al 2017: da Alfio Prada a Claudio Rumi, da Massimo Cereser all’attuale presidentessa Simona Ciappesoni. C’era poi, quasi al completo, il primo direttivo del team (assente soltanto Mauro Tomelleri) con Prada, Rumi, Triboli e i consiglieri Gianluca Tonali, Walter Faggi e Alfredo Benvenuti.
I primi complimenti sono arrivati dal vicesindaco di Mandello, Serenella Alippi, a Carlo Redaelli, consigliere provinciale della Fci di Lecco.
Quella al “Nuovo” è stata una serata dove si è raccontata una parte della bella storia del Bike Team Mandello, con l’intervento anche dell’ex campione paralimpico Fabio Triboli, da anni tesserato con il Bike Team.
Durante il convivio si è parlato altresì della stagione attuale, con la presenza del sodalizio mandellese anche nell’organizzazione del campionato italiano Mtb delle penne nere lecchesi, con Mauro Rusconi (ideatore del tracciato tricolore) che ha raccontato quella fantastica giornata agonistica dello scorso aprile.
Calorosi applausi ha ricevuto Mirna Pasetti, laureatasi campionessa italiana Mtb Bancari nonché campionessa provinciale e vincitrice del Challenger Master Lecco, circuito vinto anche da Massimo Redaelli, con Renato Villa che si è aggiudicato il titolo provinciale tra i Master 5.
Decisamente interessanti, infine, i commenti di Gianfranco Bonfanti e Alberto Pugno Vanoni, protagonisti di due eventi straordinari quali la Mongolia Bike Challenge e la Transcontinental Race.
Spazio poi alla premiazione della gara sociale, con la partecipazione delle famiglie Pelacchi e Viola, sempre presenti alla festa di fine anno del sodalizio ciclistico, società in cui hanno gareggiato i loro figli Roberto e William.
Per la cronaca, la gara sociale era stata vinta dal trio Spano-Dessì-Villa, che avevano preceduto Zucchi-Castelli-Pasetti, Redaelli-Acquati-Sogos, Guattini-Gusmeroli-Colombo, Bettiga-Gaddi-Stelitano e Ligi-Crippa-Venini.

La serata si è conclusa con la consegna di un riconoscimento a tutti gli atleti del Bike Team. Questi gli atleti premiati: Salvatore Dessì, Massimo Redaelli, Roberto De Marcellis, Mauro Rusconi, Tiziana Sogos, Marco Ligi, Gabriele Manzotti, Alessandro Mauri, Renato Bettiga, Marco Castelli, Massimo Cereser, Mirna Pasetti, Leonardo Gusmeroli, Elio Crippa, Antonio Gaddi, Gianfranco Bonfanti, Paolo Stelitano, Giorgio Acquati, Alberto Pugno Vanoni, Roberto Gheza, Richard Colombo, Renato Villa, Christian Cannas, Walter Faggi, Simona Ciappesoni, Alessandro Galbusera, Severino Venini, Marco Guattini, Giancarlo Girardi, Gianluca Tonali e Luciano Passini.

La presidentessa Simona Ciappesoni ha chiuso il convivio ringraziando il suo consiglio direttivo e l’amministrazione comunale di Mandello sempre attenta agli impegni del team, e omaggiando gli sponsor (Mediolanum, Eldorado, Cicli Scenini, Diliplast, Ottobar, Carcano, Cemb e Villa Guarnizioni).