20171120

Mandello. La Protezione civile pulisce il Meria. L’assessore: “Bravissimi”


di Claudio Bottagisi
Da anni i volontari della Protezione civile di Mandello propongono periodicamente la pulizia del Meria, dedicando a questa “scadenza” - fondamentale per la sicurezza del fiume che attraversa il paese e, di riflesso, per la cittadinanza - impegno ed energie.

L’appuntamento si è rinnovato sabato 18 novembre, con condizioni meteo decisamente favorevoli. A prendervi parte in prima persona anche l’assessore Serenella Alippi.”Ho frequentato il corso proprio quest’anno - spiega - e mi fa molto piacere far parte di un gruppo che lavora per tenere costantemente monitorato il proprio paese”.
“Sono ragazzi e uomini davvero in gamba - aggiunge - e molto ben organizzati. Stando con loro si respira un clima sereno, con tanta voglia di fare e la giusta quanto apprezzata dose di umiltà”.

Il pensiero è naturalmente andato anche a Lorenzo Rigamonti, classe 1952, stroncato l’estate scorsa da un attacco cardiaco mentre con la famiglia stava trascorrendo un periodo di vacanza a Querceta, nel cuore della Versilia.
Lorenzo è stato impegnato attivamente e senza risparmio di energie nella Protezione civile fin dagli anni della costituzione del gruppo comunale di Mandello.
“Sono passati vent’anni da quando è stata creata la Protezione civile comunale - ricorda Adelio Compagnoni, tra i fondatori del sodalizio e in seguito anche coordinatore - ma già prima di allora venivano organizzate le “Giornate del verde pulito” e in quelle occasioni siamo arrivati a registrare la presenza anche di 170 volontari! Lui c’era sempre. Era sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andar via. Sì, era un lavoratore esemplare e penso che appartenere alla Protezione civile fosse per lui motivo di orgoglio. Ha sempre contribuito a sostenerla, dedicandovi tempo e, come detto, molte ore di duro lavoro”.


A ricordare sabato 18 novembre Lorenzo Rigamonti è stato anche Valter Mariani, attuale coordinatore della Protezione civile mandellese. “A lui ancora oggi dico grazie di cuore - ha affermato - per tutto quello che ha fatto per il bene di Mandello e dei mandellesi”.