20171107

Pittura a olio e incisione all’Università del tempo libero di Arosio


Interessante iniziativa dell’Università del Tempo Libero di Arosio, in provincia di Como, con una lezione sulla pittura a olio e sulle varie tecniche dell’incisione, sulla loro lunga storia, nonostante la diffusione relativamente recente del loro uso a livello generalizzato, e sulle modalità molto variegate e personalizzate da artista ad artista del loro utilizzo.
 
Relatori della lezione, lunedì 6 novembre, davanti a un numeroso e attento pubblico, particolarmente interessato alla teoria e alla pratica di queste importanti tecniche pittoriche, sono stati l’affermato e apprezzato pittore Sergio Colombo e il professor Silvano Valentini, giornalista e critico d’arte, introdotti alla platea dei presenti dal sindaco di Arosio Alessandra Pozzoli (da sinistra nelle foto).

Silvano Valentini, con l’ausilio delle slide, ha ripercorso le tappe delle tecniche pittoriche dall’antica Grecia a oggi, con la diffusione dell’olio a partire dal XV secolo, soprattutto per merito dei fiamminghi e in particolare di Jan van Eyck, contemporaneamente a quello della tela al posto della tavola di legno, a opera dei veneziani, e ha illustrato le procedure della grafica e dell’incisione, dalla litografia al bulino, dalla puntasecca all’acquaforte, dall’acquatinta alla serigrafia.


Sergio Colombo, a sua volta, ha spiegato come lavora concretamente a olio e come realizza le sue incisioni a puntasecca e acquaforte, presentando anche le sue opere, che hanno suscitato un grande interesse nei presenti, con numerose domande in merito ai suoi quadri e alle su incisioni su rame e zinco.