20171107

“Sulla sera del giorno 7 novembre dell’anno 1628”.

Il 7 novembre è la data in cui avviene l’incontro di don Abbondio con i bravi, a causa del quale prendono avvio tutte le vicende dei Promessi Sposi.
 

In un percorso rispettoso dell'evolversi storico e linguistico della letteratura italiana, percorso iniziato con la Maratona Dantesca nel 2015, lMaratona Manzoniana si svolgerà ad Oggiono il 27, 28 e 29 luglio(ven-dom), sempre in forma itinerante, facendo quindi tappa in alcuni luoghi che ormai sono diventati immancabili postazioni di lettura nelle precedenti maratone letterarie, tra cui il parco di Villa Sironi, Piazza Manzoni, Piazzale del Lazzaretto, Piazza Garibaldi, Bagnolo.
 
Ogni postazione ospiterà la lettura di più capitoli, facilitando in questo modo lo spostamento del pubblico che vorrà seguire la maratona, ma cercando sempre di rispettare il connubio argomento del capitolo-paesaggio.
 
Non si svolgerà, eccezionalmente a differenza degli scorsi anni, la lettura in notturna per consentire la lettura di capitoli fondamentali, in particolare quelli relativi alla “notte degli imbrogli”, alla storia della monaca di Monza e alla conversione dell’Innominato, in orari accessibili a tutti.
 
Ogni capitolo sarà affidato ad un gruppo di lettori, che si cimenteranno nella modalità della lettura corale teatralizzata a più voci: ogni lettore, infatti, darà voce ai personaggi del capitolo assegnato.
 
Si è scelta la lettura teatralizzata in quanto quella più idonea a dare voce al testo scritto rispettando sì lo spirito dell'autore ma dando nello stesso tempo intonazione, pausa ed emotività alla narrazione, per far diventare complice il pubblico auditore nello scoprire ancora una volta la forza della parola scritta e letta.
 
Anche per la Maratona Manzoniana sarà previsto un ciclo di incontri, a cadenza mensile, le “Serate Lisanderiane”. Gli argomenti degli incontri spazieranno dall’arte alla storia locale, dalla linguistica alla paesaggistica: partendo dalla lettura di brani significativi, si approfondiranno e si contestualizzeranno alcuni spunti tematici offerti dal romanzo per sviluppare una guida di comprensione, e di conseguenza di lettura, del capolavoro manzoniano. Le serate si terranno in date particolari, ossia in quelle in cui ricorrono le memorie di santi con i nomi di alcuni personaggi dei Promessi Sposi. La prima serata in calendario è il 13 dicembre, Santa Lucia, in collaborazione con l’associazione “Venticinque lettori”, per la quale si ringraziano Gianfranco Scotti e il prof. Gian Luigi Daccò, nel corso della quale attraverso le vicende dei Promessi Sposi sarà raccontata e spiegata la storia del nostro territorio. Nell’appuntamento successivo, 21 gennaio - Santa Agnese, il prof. Paolo Parente affronterà il tema “del perdono” e gli episodi del romanzo che a tale tema si rifanno attraverso un percorso iconografico e artistico. Non mancherà un incontro sulla “questione della lingua”, 19 giugno - San Gervaso, a cui ha dato la disponibilità a intervenire il prof. Emanuele Banfi, mentre si stanno attendendo le ultime conferme da parte di altri relatori per definire il calendario completo.
 
Ci si può iscrivere fin da adesso per partecipare alla lettura, scrivendo a cultura@comune.oggiono.lc.it oppure biblioteca@comune.oggiono.lc.it.