20171109

Un master chef nel nome di Riccardo Galbiati allievo del Centro Alberghiero di Casargo scomparso a 15 anni. A promuoverlo il papà Marco


di Gianni Riva

SIRTORI - Il sogno di suo figlio era diventare un grande chef, ma Riccardo Galbiati purtroppo non potrà mai diventrarlo. Lo studente del  II corso del Centro di formazione professionale alberghiero di Casargo, il 2 gennaio 2017 era stato colpito da un improvviso malore ad appena 15 anni mentre si trovava sulle piste da sci dell’Aprica.  Suo papà Marco ha voluto ricordarlo tramite un Master Chef che si terrà il prossimo anno nelle strutture del centro alberghiero di Casargo.
Parteciperanno studenti diplomati alla fine del percorso studentesco. "Mio figlio aveva un sogno: diventare chef, aprire un suo ristorante e fondare una catena di locali – ha raccontato il papà nel salone consiliare di Villa Locatelli -. E io voglio realizzare questo suo sogno. Come? Con una scuola e nel contempo un’impresa per chef". Il progetto è stato presentato all'amministrazione provinciale. L’obiettivo è quello di istituire una scuola di perfezionamento di alto livello per gli studenti che si diplomano nei centri alberghieri, a partire da quello di Casargo. La scuola/impresa permetterà a chi frequenta i centri di formazione di perfezionarsi ulteriormente, ma anche di imparare a gestirsi dal punto di vista imprenditoriale, così da poter entrare nel mercato del lavoro con una preparazione migliore. Si tratta di  un'iniziativa promossa dalla Provincia di Lecco e che sarà attuata da Apaf e Centro di formazione professionale alberghiero di Casargo. Il presidente della  Provincia Flavio Polano. aggiunge: "dopo la tragica scomparsa di Riccardo  e le sollecitazione del padre Marco, abbiamo iniziato a riflettere sulla possibilità di realizzare questo master. Si tratta di un progetto che vuole essere ambizioso. Questo è il momento di promuovere nel territorio una scuola di altissima formazione in questo campo". Nel salone provinciale presenti il presidente del centro Nunzio Marcelli con il direttore Marco Cimino e il Sindaco di Casargo Pina Scarpa che ja concluso: "L'augurio positivo del decollo del progetto non è solo per il consiglio amministrativo del centro alberghiero ma in particolare per l'intero Comune di Casargo perchè questa iniziativa è la prima in tutta la Regione"