20160105

ASST LARIANA: NOMINATA LA DIREZIONE STRATEGICA


Nominata la direzione strategica dell’Asst Lariana. Il direttore generale della neoistituita Azienda sociosanitaria territoriale Marco Onofri ha deliberato stamattina gli incarichi per la squadra dirigenziale. Fabio Banfi è il direttore sanitario dell’Asst, mentre Vittorio Bosio è stato scelto come direttore sociosanitario e Salvatore Gioia come direttore amministrativo. 

La direzione strategica sarà presentata ufficialmente domani alla stampa e la prossima settimana al personale aziendale nell’ambito di due incontri, uno all’ospedale Sant’Anna e uno all’ospedale di Cantù. 
Fabio Banfi, nato a Milano nel 1956, dal 1998 al gennaio 2011 ha svolto funzioni di direttore sanitario aziendale in aziende sanitarie lombarde ospedaliere e territoriali e all’Ao “Sant’Anna” di Como ha ricoperto dal 2011 l’incarico di Direzione delle attività cliniche del territorio e dal 2013 quello di Direttore del Dipartimento Gestionale di Organizzazione Sanitaria, Servizi e Piattaforme Produttive. 
Per quanto concerne la sua formazione, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pavia, si è specializzato, nello stesso ateneo, in Igiene e Medicina Preventiva e in Psicologia Clinica presso l’Università dell’Insubria. Ha frequentato corsi di perfezionamento in Management Sanitario presso la SDA dell’Università Bocconi di Milano e la SDS – Regione Lombardia e ha conseguito il Diploma del Corso Superiore di Economia Sanitaria presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. 
Il dottor Banfi ha al suo attivo anche docenze e pubblicazioni. Dal 1999 al 2011, infatti, è stato professore a contratto prima all’Università degli Studi di Pavia e, successivamente, all’Università degli Studi dell’Insubria. Ha pubblicato 70 lavori scientifici su riviste nazionali ed europee ed è autore dei volumi “Management ed Etica delle risorse in sanità” e “Salute e Benessere. Dalla cultura un orientamento per la clinica” editi da Franco Angeli, Milano. 
E’ stato membro del Comitato Tecnico Scientifico del Consorzio di Bioingegneria e Informatica Medica di Pavia (CBIM) e del Centro di Ricerca in Economia Sanità Innovazione e Territorio (CRESIT) dell’Università degli Studi dell’Insubria. 
Vittorio Bosio, comasco, classe 1954, proviene dall’Asl di Como, dove è stato direttore della struttura complessa Programmazione, acquisto e controllo sanitario e responsabile del Servizio Accreditamento, Contratti e Controllo. 
Bosio si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano nel 1986 ed è specializzato in Medicina del Lavoro. Ha proseguito la sua formazione presso l’I.Re.f frequentando il Corso biennale di Management Sanitario e il Corso di Formazione per Direttori Sanitari d’Azienda. 
Il dottor Bosio ha iniziato la sua carriera nella Sanità nel 1988 all’Ussl di Cantù come medico del lavoro e poi responsabile dell’U.O. Tutela della Salute nei Luoghi di Lavoro. Dal 1997 ha iniziato a lavorare nell’Asl di Como, prima come dirigente medico nell’Area Sanità Pubblica, poi come responsabile della struttura semplice di Settore Epidemiologia, Ricerca  
e VRQ e dal 2000 al 2004 ha diretto la struttura complessa Staff Accreditamento e Vigilanza. 
Per quanto riguarda Salvatore Gioia, si tratta di una riconferma. Gioia ha svolto infatti l’incarico di direttore amministrativo aziendale dell’Ao Sant’Anna di Como dal 16 ottobre del 2006. 
Nato nel 1966, varesino, Gioia ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l'Università Cattolica di Milano nel 1993 e l’abilitazione alla professione di avvocato nel 1998 e, tra l’altro, nel 2007 ha frequentato il Corso di Formazione Manageriale per direzione strategica presso l’I.Re.F/SDA Bocconi. 
La sua attività professionale in Sanità è iniziata a Milano nel 1993 all'Ao Istituti Clinici di Perfezionamento e successivamente ha lavorato all’Ao Ca' Granda Niguarda. Dal primo giugno 2000 al 15 ottobre 2006 è stato responsabile della struttura complessa Servizio Gestione Approvvigionamenti dell’Asl di Varese. 
Gioia è presidente dell'ALE, l’Associazione Lombarda Economi e provveditori. Dal 23 ottobre 2014 a tutt’oggi, è consulente presso l’AGENAS, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, per la sperimentazione di un modello efficiente di gestione degli acquisti di beni e servizi in ambito sanitario e per la realizzazione delle attività di monitoraggio di revisione della spesa sanitaria. Ha lavorato al tavolo di lavoro per la revisione della spesa del Ministero della Salute (dicembre 2013 – novembre 2014) ed è membro del tavolo di lavoro della revisione della Spesa – GDL Beni e servizi su delega del Tavolo Sanità Spending review. 
Infine, dal primo agosto 2012 Gioia è consulente presso il Ministero della Salute – Direzione Generale della Programmazione Sanitaria su temi quali la programmazione sanitaria e il sistema di verifica e controllo sull’assistenza sanitaria.