20160430

"Le declinazioni del cibo. Nutrizione, salute, cultura"

Una sollecitazione rivolta a tutti per riflettere su come “nutrire il pianeta” ora e in avvenire, un invito a volere un mondo non solo sazio, ma disponibile a ri-pensare il presente per assicurare il futuro, immaginandolo con ingegno e responsabilità.Questo il significato del libro "Le declinazioni del cibo. Nutrizione, salute, cultura”presentato ieripresso l'Auditorium CAM di viale Elvezia a Monza. 

Il volume, curato dal professor Vittorio A. Sironi e dalla professoressa Gabriella Morini, ha visto il CAM quale partner nella realizzazione della raccolta di saggi che rappresenta la prima ampia riflessione sul cibo dopo Expo Milano 2015. 

Alla serata sono intervenuti, accanto ai due curatori, Claudia Sorlini -Presidente del Comitato Scientifico di Expo 2015 del Comune di Milano e Alberto Capatti - Storico della gastronomia, già Rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, con la moderazione di Luigi Losa -Giornalista, già direttore de “Il Cittadino”. 
Relatori e curatori hanno permesso alla platea di apprezzare il senso e il valore dell’opera che, attraverso la dimensione medica e sanitaria, l’approccio antropologico e psicologico, la prospettiva biologica e culturale, evidenzia bene la complessità dei problemi attuali e di quelli che si porranno. Riconoscere tale complessità è oggi estremamente importante, al di là di quell’evento planetario che è stato Expo 2015.

La serata di presentazione del volume "Le declinazioni del cibo. Nutrizione, salute, cultura” si contestualizza nel percorso di iniziative dedicate al tema dell’alimentazione organizzate dal CAM fin dal 2009. Prossimo appuntamento in programma, il convegno di sabato 21 maggio 2016 -ore 9.30, presso l'auditorium CAM di viale Elvezia- dal titolo "Il cibo delle donne. Alimentazione al femminile".  Riflessione interdisciplinare e trasversalesul tema del cibo che la struttura propone annualmente nel mese di maggio, l’incontro del 2016 si presenta come occasione di approfondimento e confronto sull’alimentazione vista con occhi femminili. 


La partecipazione è gratuita, ma è necessario segnalare la propria presenza contattando Sara Casati allo 039.2397450 o inviando una mail a segreteria.organizzativa@cam-monza.com