20160512

“A TU PER TU CON I GRANDI DELLO SPORT”

GIOVEDÌ 9 GIUGNO 2016 –ORE 20.00 TITO AROSIO
                                 “A SPASSO… NELLE MONTAGNE DEL MONDO

Tito Arosio è un alpinista giovane e per ora, crediamo, sconosciuto ai più: per lo meno a chi non va oltre la soglia dell’informazione che tende solo allo scoop. Quanto a fama dunque sembra ancora più giovane dei suoi ventotto anni, ma DF Sport Specialist non ci ha pensato due volte a proporlo al suo esigente auditorio, perché ne è stato subito preso da simpatia e ammirazione, certo che gli appassionati che accorrono abitualmente alle sue serate non solo non potranno rimanere delusi dal suo intervento, ma resteranno coinvolti oltre ogni attesa dalla sua passione, dal suo entusiasmo, ma pure dalla sua semplicità. Sono qualità che, contrariamente a quanto si crede, si trovano ancora tra i nostri giovani, e da Tito Arosio ne potremo percepire una confortante conferma.

Nel valutarne la sua attività in montagna, ai fini di poterlo includere tra i protagonisti delle nostre serate, ci è bastato prendere nota del minimo che ci ha rilasciato sul suo profilo personale e del curriculum invece esteso e consistente che ci ha allegato, per disporre dell’assoluta certezza di offrire al pubblico delle “A tu per tu” una serata di piena soddisfazione, e magari anche fuori positivamente dai normali schemi cui siamo abituati.
Tito Arosio, che è nato a Milano nel 1987, e adesso risiede a Pontresina, Canton Grigioni, Svizzera, ha imparato a conoscere la montagna fin da bambino, frequentandola assieme ai suoi genitori sia d’estate che d’inverno. Che se ne sia poi anche così presto innamorato, lo dimostra il fatto che già a 16 anni lo troviamo impegnato in un corso di scialpinismo del C.A.I., dal quale poi passava a perfezionarsi gradualmente in tutte le varie discipline del mondo alpinistico. E proprio questo mondo a 360° doveva diventare il suo interesse esclusivo, specialmente dopo aver terminato il suo ciclo di studi, con la laurea in Scienze e Tecnologie dell’Ambiente conseguita nel 2012. Già negli anni 2008 e 2009 però, selezionato come unico italiano alla prima edizione del progetto “Mountain Academy”, aveva avuto l’opportunità di compiere, per due anni intensi, molte vie di roccia, di ghiaccio e misto sulle Alpi, Pirenei e l’Atlante marocchino. Per lui quella è stata un’esperienza fondamentale, che gli ha consentito di cogliere la dimensione internazionale del mondo dell’alpinismo e di trovare la bellezza di arrampicare con gente di tutta l’Europa, in posti che gli erano sconosciuti. Anche se quello era solo un punto di partenza, perché da allora di strada ne ha fatta tanta (in arrampicata sportiva fino 7b a vista e 7c lavorato; su cascate di ghiaccio e dry tooling raggiungendo il livello M7 a vista, M9 lavorato): entra a far parte del Club Alpino Accademico Italiano nel 2013, viene ammesso nel Club Alpino Britannico nel 2014, vince ripetutamente il premio Dalla Longa, istituito dal C.A.I. di Bergamo, grazie alle sue straordinarie arrampicate sulle pareti alpine, dal 2012 al 2015 non salta mai un anno per acquisire nuove esperienze e importanti conquiste in Alaska, sul McKinley, U.S.A., Utah e Yosemite, Patagonia, Scozia e Perù, Cordillera di Hauyhuash. Non staremo a dettagliare questa sua marcia spedita che, se pure iniziata da poco, appare già più che apprezzabile per tante speciali affermazioni: lo aspetteremo invece con una giustificata curiosità, per seguirlo appassionatamente “A spasso… nelle montagne del mondo”, giovedì 9 giugno, alle ore 20, presso DF Sport Specialist, a Bevera di Sirtori.



            Renato Frigerio