20160621

All'Aioildi & Muzzi il progetto "Salute in Movimento". Oggi inaugurazione di attrezzature nel parco donate dal Rotary Lecco.



di Gianni Riva.
LECCO - Mantenere e stimolare la deambulazione e l'equilibrio  degli arti   inferiori e superiori degli anziani ospiti. L'obiettivo della collaborazione fra il Rotary Club Lecco e gli Istituti Riuniti Airoldi& Muzzi. che oggi hanno voluto inaugurare la presenza di attrezzature nel parco della casa di riposo di Germanedo. Per il Ritary, ora presieduto da Giovanni Maggi ex presidente di Confindustria Lecco,im altro contributo solidale  a quanto realizzato  sempre nel "service" dell'associazione  anni fa.  Il precedente  intervento ha visto l'abrio ttuazione di un “percorso migliorativo”, realizzato totalmente grazie al contributo del Rotary Club Lecco, consistente in un sentiero privo di barriere architettoniche che migliora la percorribilità del giardino, unendo il padiglione Resegone al Bettini Pazzini Gerosa Crotta.. "Quest'altro intervento, come la posa delle attrezzature  - ha spiegato Giovanni Maggi opresidente del Rotary Lecco accompagnato dalla collega Cinzia Cogliati - fa parte della nostra missione, quella di fornire servizi in questo caso alla  casa alla casa di riposo che abbiamo nel cuore. a dimostrazione della vicinanza al territorio e alla sua comunità " Giuseppe Canali presidente degli Istituti, ha aaggiunto: "!Questa inaugurazione è un momento importante per la nostra struttura .Questo intervento da parte cl Roitary è un altro segnale di vicinanza a chi qui vive una parte importante della loro vita, Una parte difficile ma che  ci vede vicini a loro". Presenti al momento inaugirale Francesca Maggioni fisioterapista dell'Airoldi & Muzzi il dottore Ivan Villa  direttore sanitario. L’istituto Airoldi e Muzzi dal 1594  accoglie pazienti non più autosufficienti e ora  conta quattro residenze per un totale di 350 posti letto a cui vanno a sommarsi 15 posti del Centro Diurno Integrato. 331 i dipendenti a contratto più una vasta equipe di medici.
Da sempre attento alla situazione della struttura il Comune di Lecco, col quale la direzione degli istituti collabora intensamente.