20160828

Un collegamento fra il mondo della cultura ed il sociale rivolgendosi alla terza età, una risorsa importante per la società odierna da valorizzare e tutelare. L'obiettivo del centro anziani Il Giglio


di Gianni Riva.
LECCO - "La nostra Biblioteca ha una missione, che non è solo quella per l'interesse locale. La struttural con le migliaia e migliaia di libri è per tutto  il territorio provinciale. A dirlo è Giovanna Ravasi direttrice della Biblioteca Civica Pozzoli. Un volume del 1,400 che scritto da un medico fiorentino in gotico.latino descrive alcune
interessanti "pillole" di materie sanitarie come la spiegazione del perchè viene la febbre, oppure un altro scritto nel 1,600 che descrive le acque  torrente Caldone sono curative,Ma secoli trascorsi oggi  non lo confermano. Questi volumi fanno parte del patrimonio della Biblioteca comunale, Creare un collegamento fra il mondo della cultura ed il sociale rivolgendosi alla terza età, una risorsa importante per la società odierna da valorizzare e tutelare.
Questo in sintesi il significato del progetto del centro anziani Il Giglio che ha portato in visita oltre 50 over 65 alla Biblioteca Civica Pozzoli in via Bovara collocata nella storia antica  della città  nei pressi delle vmura che proteggevano  il borgo di Lecco dai nemici.  Gli anziani sono stati incontrati dalla durettrice della biblioteca Giovanna Ravasi e da Michele Dozio.. La Biblioteca Civica Uberto Pozzoli' di Lecco è diventata un vero e proprio luogo di ritrovo, un ente che offre a tutti un servizio efficiente e gratuito, molto frequentata, Migliaia i libri presenti nelle sale. "Avrenno bisogno di un altro punto di riferimento come  una sala per altri servizi - ha spiegato la direttrice Ravasi agli ospiti -nel  2012 abbiamo ricordato i 30 anni della nuova sede di via Bovara dopo quella di palazzzo Falk. E in oltre tre decenni tante cose sono cambiate come la tecnologia e l'informatica che ogni giorno ci accompagnano nel lavoro come del resto avviene per tutte le persone".