20160915

Il pittore Sergio Colombo sugli allori a Roma


di Silvano Valentini
Grande successo del noto pittore di Carugo (Como) Sergio Colombo, reduce da un’esperienza di notevole impatto mediatico a Roma, nell’ambito di una prestigiosa mostra di arte contemporanea a Palazzo Ferrajoli dal 7 all’11 settembre scorso dal titolo “Imago Misericordiae”,
promossa dalla PrinceArte, con venti artisti scelti da tutta Italia per rappresentare le opere di misericordia, nell’ambito di Jubilaeum Exhibition, il Giubileo delle Università, con varie proposte in diversi luoghi, e quindi, oltre alla mostra d’arte, mostre fotografiche, conferenze, incontri culturali, proiezioni, concerti, esposizioni di libri religiosi e d’arte.

Sergio Colombo, con la sua opera, ha voluto rappresentare, secondo le sue stesse parole, l’idea di dar da mangiare agli affamati, raffigurando “madre e figlio bisognosi di aiuto come, purtroppo, ve ne sono tante nella società odierna, cosa che coinvolge sia italiani, sia provenienti da altre realtà. In questo caso l'aiuto arriva da un semplice panettiere che offre il pane senza pensare al suo tornaconto”.

Durante la mostra si è susseguita una costante presenza di molti alti prelati della curia vaticana, tra i quali il cardinale Gianfranco Ravasi e il vescovo Lorenzo Leuzzi, coordinatore di tutte le manifestazioni del giubileo, di senatori e deputati, tra i quali Gianni Letta, oltre al popolare critico d’arte Daniele Radini Tedeschi (con il pittore nelle foto), il tutto completato con l’udienza di Papa Francesco sabato 10 settembre.