20160917

Lo scrittore, scultore ma anche alpinista Mauro Corona incontra il pubblico e gli amici Ragni della Grignetta al Politecnico oggi alle 18,30



LECCO – La sede territoriale del Politecnico universitario di Milano.dove sono concentrate tutte le facoltà che riguardano l'ambiente "tecnico" come ingegneria, informativa ecc...che per un tardo pomeriggio, quello di oggi, lasciano il posto ad un grande scrittore ,ma non solo. come Mauro Corona  66 anni, alpinista, scultore, ha scritto 27 libri ( 2 milioni e mezzo di copie). Ha vinto un Bancarella («La fine del mondo storto») ed è stato finalista al Campiello («La voce degli uomini freddi»). Corona oggi alle 18,30 nell'aula magna del Politecnico è a Lecco per  ricordare i fratelli alpinisti Marco e Giorgio Anghileri: si tratta di una nuova iniziativa nell’ambito del 70mo anniversario di fondazione del Gruppo Ragni della Grignetta.
Una serata a ricordo del “Butch”, scomparso nel 2014 durante la sua impresa invernale lungo la via Jori Bardill sul pilone centrale del Freney al Monte Bianco, e di Giorgio Anghileri, giovane promessa dell’arrampicata così come il fratello Marco, morto nel 1997 in seguito ad un tragico incidente stradale mentre era in sella alla sua bicicletta; aveva solo 27 anni.L’evento è dedicato ai Ragni di Lecco, gruppo alpinistico nato nell’immediato Dopoguerra grazie a cinque ragazzi ex partigiani. Il gruppo lecchese occupa sicuramente un posto importante nella storia dell’alpinismo italiano come lo sono stati i compianti Riccardo Cassin, Carlo Mauri Walter Bonatti e Casimiro Ferrari,  Fra le molte imprese dei Ragni è stata l’Alaska,  con la salita al McKinley guidata da Riccardo Cassin nel 1961 che si guadagnò addirittura una lettera di congratulazioni da parte del presidente americano Kennedy.