20160916

Partecipato il primo incontro dedicato all'Internet al Giglio di Pescarenico. Attenti i nonni lecchesi.



di Gianni Riva
LECCO - La rete digitale è priva di confini. Questo hanno potuto capire i numerosi anziani che hanno partecipato ad un incontro al centro anziani comunale Il Giglio di Pescarenico. A spiegare alcuni contenuti nell’era digital, del web e dello smartphone l'esperto Paolo Bonfanti volontario dell'Ada ma impegnato anche nello spazio informnatico al sindacato Uil di Lecco.. L’approccio con personal computer, tablet e cellulari nasconde, insieme a tanti benefici come la riduzione della decadenza cognitiva e contrastare la solitudine anche rischi nella navigazione  nei motori di ricerca e nelle email..  L’ADA (Associazione diritti anziani) in collaborazione con il Comune di Lecco ha promosso il primo di una serie di incontri rivolti agli anziani e orientati alla formazione/informazione su argomenti di estrema attualità.
.Secondo recenti ricerche dell’Istat i “silver surger”, ovvero coloro che appartengono alla fascia di terza età che si destreggiano sul web, sono tanti: l’80% degli anziani italiani utilizza quotidianamente internet e i servizi che offre. Da qui la necessità di educare i nonni ad un utilizzo corretto e funzionale alle loro necessità. Prima della "lezioine" l'assessore comunale ai servizi sociali Riccardo Mariani ha dato ai presenti il proprio buon lavoro per un settore come questo utile. ai nostri nonni che non sono nati nell’era digital ma che nell’era digital, del web e dello smartphone devono vivere e convivere ogni giorno.