20160906

Prestazioni collegate al reddito – Omessa dichiarazione reddituale per gli anni 2012 e 2013 – Comunicazione di indebito


L'Inps, con il messaggio  n. 3446 del 30/8/16, ha comunicato di aver ricostituito a livello centrale le pensioni per le quali, ad oggi, non risultavano registrati negli archivi i redditi del pensionato e/o del coniuge, degli anni 2012 e 2013. In conseguenza dell'omessa dichiarazione, la ricostituzione ha determinato la revoca delle prestazioni collegate al reddito corrisposte per gli anni  2012 e 2013
Va tenuto presente che gli assegni al nucleo familiare erogati sulle pensioni  non sono interessati dall'applicazione della revoca.

La lavorazione è stata effettuata "a periodo chiuso", cioè solo per i due anni in oggetto, questo significa che la pensione in pagamento oggi non subisce variazioni se le comunicazioni reddituali relative agli anni successivi sono state regolarmente consegnate ma, viene emessa una lettera con la quale l’INPS avvisa il pensionato che dovrà restituire le somme non spettanti per gli anni 2012 e 2013..
I recuperi impostati a livello centrale saranno avviati dalla rata di pensione di dicembre 2016. I titolari delle prestazioni revocate con riferimento all'anno 2012 e/o 2013 – e sospese con riferimento agli anni successivi – verrà inviata apposita comunicazione. Costoro avranno tempo fino al 14 ottobre 2016 per trasmettere all’INPS una “Ricostituzione” la dichiarazione reddituale dei due anni.
La richiesta può essere inviata all’Inps tramite il Patronato INAS CISL.
Qualora la dichiarazione non venga resa entro tale termine, l'Inps procederà alla revoca in via definitiva delle prestazioni collegate al reddito e al recupero delle somme indebite.
L'Istituto di previdenza informa, infine, che nel mese di settembre sarà effettuata la lavorazione della campagna RED 2015, relativa ai redditi dell'anno 2014.

Per eventuali chiarimenti si può contattare Norberto Pandolfi del Patronato Inas Cisl Lecco, telefono: 349 5799409