20161001

CON I CUOCHI DI CONFCOMMERCIO LECCO DOMENICA L’AMATRICIANA SOLIDALE

In occasione della Festa di Lecco, gli chef prepareranno la pasta: il ricavato andrà in favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto in centro Italia


C’è grande attesa per l’iniziativa benefica voluta con forza dall’Associazione Cuochi della Provincia di Lecco. Infatti domenica 2 ottobre, all’interno del programma della tradizionale Festa di Lecco, i Cuochi, proporranno una Amatriciana solidale dalle ore 12 alle ore 20 in piazza Garibaldi.

“Questa idea è venuta all’amico Alessandro Gritti del Ristorante Grano Zero che ci ha contattato per organizzare insieme questa iniziativa benefica: il Comune di Lecco ha dato subito la sua disponibilità, aiutandoci ad avere tutte le autorizzazioni necessarie – spiega il presidente dell’Associazione Cuochi della Provincia di Lecco Vincenzo Di Bella  che aderisce a Confcommercio Lecco – Noi ce la metteremo tutta per fare del nostro meglio e per preparare quante più porzioni possibili: l’obiettivo è di arrivare a 5000-6000 piatti di amatriciana”. I numeri sono significativi: per preparare l’amatriciana solidale serviranno 180 chili di pomodoro, 270 chilogrammi pasta, 90 chili di guanciale: “Voglio ringraziare tutti gli sponsor che si sono dimostrati generosi e umili, fornendoci gratuitamente le materie prime, tutti quelli che ci hanno dato una mano finora e quelli che lo faranno domenica. Ci auguriamo una grande affluenza: noi siamo carichi! Siamo pronti a preparare 5000-6000 piatti… ma speriamo ci mettano in difficoltà! Vorrebbe dire che sono arrivati in tanti e che quindi abbiamo raccolto una cifra significativa da donare alle popolazioni vittime del sisma del 24 agosto. Domenica si alterneranno ai fornelli 20 cuochi della nostra associazione, che lavoreranno insieme a 4-5 cuochi provenienti dalle zone colpite dal terremoto”. Per il piatto di pasta all’amatriciana (con una bottiglia d’acqua) verrà chiesto un contributo di 10 euro a persona: tutto il ricavato andrà in beneficenza.
“La festa di Lecco quest’anno assume un significato ancora più profondo – commenta il sindaco di Lecco, Virginio Brivio – Oltre le celebrazioni religiose per la Madonna del Rosario, per tutta la giornata di domenica 2 ottobre ci saranno tante occasioni per stare insieme: da mezzogiorno, piazza Garibaldi si animerà con la preparazione della tradizionale pasta amatriciana. Al pranzo parteciperà una delegazione di Accumoli che racconterà l’esperienza vissuta dopo il sisma. Dalle 15 fino a mezzanotte, inoltre, sul palco della piazza si alterneranno le band del Rebuild Festival, concerto gratuito a cura dell’associazione Professional Punkers. L’Amministrazione comunale, fin dalle prime ore dopo il terremoto, ha voluto mettere insieme le diverse sollecitazioni arrivate da cittadini e altri enti per fare qualcosa di concreto per le popolazioni colpite. Il grazie va dunque a tutti coloro i quali si sono messi a disposizione per la realizzazione dell’evento, dagli “sponsor” che hanno donato le derrate alimentari e le attrezzature necessarie, ai volontari che ci aiuteranno a gestire la manifestazione. Spero che i cittadini rispondano positivamente all’iniziativa. Sono certo che insieme daremo prova di grande solidarietà”. 
L’amatriciana solidale è solo uno dei tanti appuntamenti in programma per la giornata di domenica 2 ottobre. L’intero programma, con diverse iniziative tese a raccogliere fondi per le popolazioni del Centro Italia, è stato presentato lo scorso martedì 27 settembre presso la sala consiliare del Comune di Lecco alla presenza tra gli altri del sindaco di Lecco, Virginio Brivio, del vicesindaco e assessore al Turismo, Francesca Bonacina, del presidente della Provincia Flavio Polano. Tanti gli enti che, in pochissimo tempo e con tanto impegno, hanno collaborato col Comune di Lecco nell’organizzazione di un calendario ricco di appuntamenti.