20161110

VILLA MONASTERO UN CALENDARIO RICCO DI INIZIATIVE

La Provincia di Lecco sta predisponendo un ricco calendario di eventi a Villa Monastero di Varenna per i mesi di novembre e dicembre 2016.


Tra le nuove iniziative, domenica 13 novembre alle 15.00 nella Casa Museo è previsto un intrattenimento musicale a cura del giovane pianista Alessandro Degiovanni, che intratterrà i visitatori eseguendo brani di Frédéric Chopin (1810-1849) e César Franck (1822-1890).


Alessandro Degiovanni, classe 1994, grande appassionato di musica e in particolare del repertorio pianistico e operistico, ha studiato Pianoforte presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, conseguendo il diploma nel 2016. Ha inoltre conseguito la laurea triennale in Ingegneria Informatica nel 2016 presso l’Università di Pisa, come allievo della prestigiosa Scuola Superiore Sant’Anna.

In occasione della Giornata della Disabilitàsabato 3 dicembre è in programma l’organizzazione di visite guidatealla Casa Museo rivolte agli utenti diversamente abili, anche grazie all’assenza di barriere architettoniche all’interno della Casa Museo. Le visite guidate verranno organizzate in collaborazione con associazioni del territorio che si occupano di disabilità.

Inoltre, nel periodo di Natale a Villa Monastero verrà allestito un Presepe, che i visitatori potranno ammirare in tutte le giornate di apertura fino al 31 dicembre.

Continua fino a sabato 31 dicembre la mostra Duemila anni di navigazione lariana, allestita nello spazio espositivo e visitabile tutti i giorni su prenotazione all’indirizzo e-mail villa.monastero@provincia.lecco.it, con possibilità di visite guidate per le scuole.
La mostra illustra, attraverso modelli di varie dimensioni realizzati in scala e una cospicua serie di pannelli esplicativi, i più significativi esempi di imbarcazioni realizzate sul lago di Como, partendo dalle primissime tipologie che risalgono addirittura all’epoca romana. Curata dall’Associazione Scanagatta che ha pubblicato nel 1999 il volume Breva e Tivano, motori naturali interamente dedicato a questo tema, la mostra permette al visitatore di apprezzare i diversi tipi di barche (dagli antichi burchielli ai comballi, alla gondola, al navet, al batel e al quatras, fino all’elegante lancia e all’inglesina) che hanno percorso il Lario nel corso dei secoli e di conoscerne le particolarità costruttive sviluppatesi con il passare del tempo.

Continua fino a sabato 31 dicembre nella Casa Museo Villa Monastero di Varenna anche la mostra Villa Monastero, tra Shakespeare e Manzoniaperta a novembre la domenica dalle 11.00 alle 17.00; a dicembre domenica 4, giovedì 8, venerdì 9, sabato 10, domenica 11, domenica 18 e da lunedì 26 a sabato 31, dalle 11.00 alle 17.00; durante la settimana apertura su prenotazione (villa.monastero@provincia.lecco.it) per gruppi e scuole.
In occasione dell’anniversario della morte di William Shakespeare (1564-1616) la Provincia di Lecco ha programmato questa mostradossier che prende spunto dalla decorazione pittorica ottocentesca del Salottino Mornico, ispirata alla tragedia di Romeo e Giulietta (con la citazione del famoso Bacio di Francesco Hayez nella versione del 1823) composta dal drammaturgo inglese tra il 1594 e il 1596.
A questa vengono affiancati alcuni dipinti, nella maggior parte inediti (alcuni dell’interessante Collezione Micheli), realizzati dai pittori Matteo Meneghini di Bellagio, Eliseo Sala (dell’artista milanese viene proposta la rara versione Lucia che si affaccia dal balcone nel giorno stabilito dalle nozze databile al 1843), dal lecchese Carlo Pizzi, realizzati alla metà dell’800 e una piccola serie di stampe di Bartolomeo Pinelli del 1830,  dedicati alla raffigurazione di luoghi, personaggi ed episodi tratti da I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, che ben illustrano le analogie tra i due grandi scrittori. Sono inoltre presenti due sculture dedicate ai protagonisti del romanzo manzoniano (compare anche un’immagine di Lucia) oltre a un inedito ritratto di Manzoni del pittore malgratese Stefano Galli.

Il biglietto d’ingresso è di 8 euro (5 euro solo il Giardino), mentre l’ingresso ridotto per persone con più di 65 anni, gruppi composti da più di 10 persone, soci Touring, ragazzi dai 12 ai 18 anni e studenti dai 18 ai 24 anni è di 4 euro (2 euro solo il Giardino); l’ingresso è gratuito per bambini da 0 a 11 anni compiuti, persone diversamente abili, tesserati ICOM, possessori di Abbonamento Musei Lombardia Milano e residenti a Varenna.