20161123

"Legalità mi piace", Anche il capoluogo con la Confcommercio ha celebrato la giornata della mobilitazione nazionale. A Lecco calano estorsioni e usura


di Gianni Riva
LECCO - Calano le estorsioni e usure ai danni degli operatori commerciali nel territorio provinciale. Se nello scorso anno le estorsioni sono state 37 in questo 2016 ammonato a 29. In quanto all'usura 2 nel 2015 e 1 quest'anno. Il Prefetto Liliana Baccari: “Non c’è nessuna denuncia relativa a episodi intimidatori sul nostro territorio ma la guardia è sempre viva con le Forze di Polizia impegnate nel rispetto delle regole di Legge".
Si è volta in mattinata anche a Lecco  presso la sede di Cofnfcommercio la giornata di mobilitazione nazionale, “Legalità mi piace”. Presso la sede dell’Associazione erano presenti per seguire la diretta streaming da Roma con il Presidente Sangalli, il Ministro Alfano, ed il Presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, oltre al Prefetto Baccari i vice presidenti di Confcommercio Lecco Angelo Belgeri e Claudio Somaruga. il direttore Alberto Riva il vice sindaco di Lecco Francesca Bonacina, il colonnello Massimo Dell'Anna comandante provinciale della Guardia di Finanza e il comandante della Polizia Locale Franco Morizio.Il Presidente della Confcommercio Lecco , Antonio Peccati e il past presidente Peppino Ciresa, erano invece presenti a Roma per l’evento nazionale. L’evento è proseguito nella sede territoriale, con la presentazione dei dati da parte del Prefetto Eliana Baccari Nella  sala Capriati della Confcommercio la denuncia dei  danni che l’illegalità e i fenomeni criminali arrecano alle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti.L’edizione della Giornata “Legalità Mi Piace “ di quest’anno ha approfondito tre aree tematiche legate alla legalità: contraffazione e abusivismo, beni confiscati, racket e usura. Sulle aree tematiche discusse il vice presdidente Angelo Belgeri ha  aggiunto. "La legalità passa anche dal lavoro che stiamo facendo con i giovani studenti in un progetto scuola.lavoro che vede coinvolti oltre 7 mila ragazzi. Un progetto che deve impegnare anche le istituzioni perchè l'insegamento in merito alla legalità deve partire dalla scuola". In chiusura il Sinsaco di Lecco Virginio Brivio ha detto: "La lotta all'illegalità deve partire in particolare  dall'alleamza da prte dei cittadini e per qunato stiamo facendo con l'aumento della tecnologia come la videosorveglianza".