20161207

Il Calcio Lecco dopo 104 anni di grande sport e passione segna il passo conclusivo con il fallimento





di Gianni Riva
LECCO - Profonda amarezza nei tifosi blucelesti che da sempre sono vicini al Lecco. La storia del Calcio Lecco 1912 si è conclusa con il fallimento. Ma la Procura ha deciso di concedere alla società l'esercizio provvisorio per permetterle di finire la stagione. Un tratto di strada che sarà curato dal commercialista, Mario Motta.
Un percorso difficile ma necessario per i colori blucelesti per terminare un campiionato che già nelle prime battute aveva riservato delusioni. Obiettivo. già da domani. è quello di conservare la Serie D che è trampolino di lancio verso la Lega Pro. Alla conclusione del campionato si apriranno nuovi scenari cioè una nuova acquisizione della società da parte di futuri acquirenti tramite un'asta. La società Calcio Lecco dal passato rilevante tra i professionisti, da anni non riusciva risollevarsi.dopo la richiesta di fallimento. In prima istanza senza concessione dell’esercizio provvisorio formulata dal pm Nicola Preteroti.  Secondo il Pm, non c'erano le condizioni economiche perché la società continuasse a operare.

La decisione della Procura era giunta dopo l’istanza di fallimento presentata da un calciatore per 100 mila euro circa di crediti non onorati.  Il Lecco torna in campo giovedì 8 dicembre con la trasferta a Trento contro la società Dro. Anche ieri l'allenatore Cuoghi con i giocatori hanno preparato quest'impegno, Il tecnico emiliano ha a sispozizione una risicata rosa di 19 giocatori per lo più promossi dal settore giovanile. I giovani "aquilotti" daranno il massimo impegno. Per loro una grande occasione per nostrasi in campo. Meno per chì ha portato alla fine un viaggio lungo 104 anni.