20161208

Prima di morire Daniele Scaramelli scrive un libro per la figlia Caterina e il ricavato della vendita andrà nel Niger Al cooperatore lecchese oggi il Premio alla Pace fra i popoli


di Gianni Riva
LECCO - Una bella pagina d'amore verso il lontano paese del Niger. Ancor di più in questi giorni sereni che precedono il Natale. Prima di morire scrive un libro per la figlia Caterina e il ricavato della vendita andrà.al progetto di ampliamento della scuola primaria di Dabagà nel Niger.


A scrivere “Il re dei grilli” da una lirica di Garcia Lorca è stato il lecchese cooperatore 
internazionale Daniele Scaramelli, scomparso lo scorso anno. E proprio per il suo impegno verso i Paesi più poveri questa mattina 8 dicembre nella palestra comunale di Sirtori verrà premiata la sua memoria con il Premio della Pace alla memoria di Graziella Fumagalli e Madre Erminia per la cooperazione tra popoli. "Un impegno - nella motivazione - nell'attuare progetti di cooperazione internazionale a favore dei diritti umani, di promozione di attività lavorativa femminile, di istituzione di scuole per bambini ed istituzione della "Banca dei Cereali".Per ricordare l'impegno di Scaeamelli nei Paesi più poveri del mondo, la sua famiglia ha donato a Les Cultures Onlus il libro. 
All'Associazione umanitaria di via Cavour il compito di coordinare il progetto esecutivo tranite il ricavato della distribuzione della prima intera tiratura del libro che poi sarà a disposizione delle librerieIl libro verrà presentato venerdì 16 dicembre alle 18 alla biblioteca del Politecnico a Lecco (via Previati 1/c edificio 8). Interverranno, lo scrittore Andrea Vitali, il sindaco di Lecco, Virginio Brivio con le letture teatrali di Pietro Betelli della compagnia “Figli Maschi”. "Per chi fosse interessato ad averlo si può rivolgere alla nostra associazione - spiega Anna di Les Cultures - è un modo per remdere questo Natale ancora più bello come voleva Lele".Oggi 8 dicembre a Sirtori con Scaramelli premiati con il Premio della Pace anche Padre Domenico Galbusera e Tiziana Mosca.