20170213

La Carta dei diritti e della Corte costituzionale punti fermi per la difesa delle persone. Concluso l'incontro con il Giudice Aldo Carrato e studenti del Badoni



di Gianni Riva.
 LECCO -L'aula principale dell'Istituto Tecnico Badoni ha accolto l'ultimo incontro dedicato agli studenti, come studio sulla legalità e il ruolo della Corte costituzionale in Italia, in difesa dei diritti inviolabili dell'uomo. Relatore il giudice Aldo Carrato Assistente di studio della corte costituzionale e Consigliere della corte di Cassazione. La morale uscita dai tre incontri è che  questi temi sulla legalità costituzionale diventano portanti nell'educazione dei giovani, anche degli studenti delle scuole a indirizzo prevalentemente tecnico che si troveranno ad avere a che fare con la scienza e la tecnologia in un'epoca in cui il progresso consente di fare tutto o quasi. Il dirigente Angelo De Battista dell'Istituto Badoni che ha invitato, con il docente Piero Di Mattei  il magistrato. aggiunge: "Le domande dei ragazzi riguardanti la bioetica e le biotecnologie in relazione ai diritti e alla libertà delle persone sono importanti perciò abbiamo voluto quest'incontro". Il Giudice Carrato,  affianca i lavori della Corte Costituzionale,  nel capoluogo ha incontrato anche studenti dell'Isituto Tecnico Parini   con tema. "Legalità Costituizionale in Italia". Così è stato  anche nella sala Ticozzi . dove introdotto dal Professor Piero Di Mattei, il Giudice Carrato ha parlato su temi legati alla famiglia come le Unioni Civili diventate Legge per tutelarne i diritti e di eutanasia e della vicenda di Eluana Englaro."siamo ancora in attesa di una legge su eutanasia e testamento biologico": concludeil Giudice Carrato. L'iniziativa ha avuto l'appoggio della Provincia e Comune di Lecco.