20170215

Si chiude venerdì 17 febbraio alle 21 al Cenacolo Francescano la rassegna "Ciak Cenacolo", Ospite un docufilm della regista lecchese Paola Nessi, in prima visione a Lecco



di Gianni Riva
LECCO - "JAIL  ovvero come mantenere vivi i sogni"- E' il titolo di un emozionante docufilm del giornalista Rai Paolo Aleotti a cura della regista lecchese Rai  Paola Nessi  in collaborazione con i detenuti del Carcere di Bollate e gli studenti dell’Universita` Cattolica di Milano, La proiezione, in prima assoluta a Lecco,  chiude al Cenacolo Francescano venerdì 17 febbraio la rassegna "Ciak Cenacolo" Il docufilm è stato realizzato nel carcere milanese dove viene messa in evidenza la sofferenza, la solitudine ma anche la curiosita`, le nuove possibilita` in una vita parallela nella quale il carcere puo` addirittura, con tutto il suo dolore, far bene.

Ed il senso del tempo muta: da tempo negato a tempo che si espande. Un film-documentario fatto con il sorriso, girato in modo leggero anche dagli stessi detenuti che hanno collaborato all’ideazione,alle riprese e alle musiche.Il docufilm della regista Nessi chiude la rassegna aperta, sempre dalla lecchese con un lavoro dedicato all'alpinista  mandellese Luigi "Gigi" Alippi scomparso l'anno scorso a 80 anni. Dall'opera della regista lecchese Paola Nessi ne esce un'immagine di Alippi dolce e nello stesso tempo umile come del resto lo sono i grandi alpinisti. Anche in quella circoistanza il pubblico aveva applaudito il suo lavoro.La rassegna "Ciak Cenacolo". è nuova proposta dedicata ai film realizzati da registi del territorio. Organizzata dal Cenacolo, in collaborazione con la Lecco Film Commission e con il patrocinio del Comune, Provincia di Lecco e Acel.